Ultimo aggiornamento  02 dicembre 2022 16:53

Marelli, David Slump è il nuovo ceo.

Redazione ·

Cambio al vertice di Marelli, uno dei più importanti operatori internazionali nel campo della componentistica. Dopo quattro anni Beda Bolzenius ha lasciato il posto di presidente e ceo dell’azienda nata dalla fusione tra l’italiana Magneti Marelli e la giapponese Calsonic Kansei: al suo posto, con effetto immediato, assume tutte le cariche il 54enne americano David Slump. L’avvicendamento è avvenuto con il benestare del chairman Dinesh Paliwal che ha personalmente voluto ringraziare Bolzenius “per aver definito la vision della società e dato il via alla sua implementazione, mirata alla crescita attraverso la diversificazione dei clienti, il miglioramento della competitività nei costi, gli investimenti in tecnologie chiave e la crescita in Cina”.

Del nuovo ceo, il presidente ha detto: “Slump è tenace, collaborativo e veloce ed è la persona giusta per portare Marelli al livello successivo. Ha una profonda esperienza nel nostro settore e nelle regioni in cui operiamo, e ha la capacità di pensare in modo strategico, prendere decisioni rapide e concentrarsi sull'esecuzione, la giusta combinazione di cui oggi questa realtà ha bisogno".

Esperienza internazionale

Dal canto suo il nuovo dirigente di Marelli - che in passato ha ricoperto ruoli chiave in aziende internazionali del settore come Harman International e prima ancora General Electric, Landis + Gyr e ABB - si è detto entusiasta e pronto alle sfide che lo attendono. "Sono felice di entrare a far parte di Marelli e di lavorare al fianco di un leader affermato come Dinesh Paliwal e dell’intera leadership dell’azienda. Il settore continua a essere impattato da sfide strutturali impegnative, ma vedo enormi opportunità per Marelli e i suoi clienti. Farò di tutto per rendere orgogliosi tutti gli stakeholder. Credo fortemente nella strategia già in atto per rendere l'azienda più competitiva in termini di costi, efficiente e maggiormente orientata al
futuro della mobilità e dell'elettrificazione. Sono entusiasta di unirmi ai miei colleghi e lavorare insieme per scrivere il prossimo capitolo”.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Il costruttore italo-americano ha perfezionato la cessione dell'azienda tecnologica di Sesto San Giovanni a Calsonic Kansei per circa 5,8 miliardi di euro