Ultimo aggiornamento  02 febbraio 2023 09:14

Peugeot 505 Dangel: un pezzo unico.

Linda Capecci ·

Una Peugeot 505 Break 4x4 Dangel del 1985, esemplare unico in Italia, è tornato in vendita nella concessionaria di Reggio Emila "Ruote da sogno".

Questo modello si può considerare il primo vero suv realizzato dalla Casa francese, che ne produsse appena 5mila esemplari, di cui solo 500 con la speciale carrozzeria Break. Molte unità, viste le doti da fuoristrada dell'auto sono state esportate in Nord Africa, fatto che ha reso quesa automobile quasi introvabile in Europa. Si stima, che solo 20 esemplari siano rimasti nel Vecchio Continente e che quello di Ruote da Sogno sia l'unico presente in Italia.

Questa 4x4 unica era già stata messa all'asta da Bolaffi nel 2018, che ha ricostruito la storia della vettura: in realtà però è la stessa livrea verde della 505, con tanto di dettagli testuali, a ripercorrere i vari passaggi di proprietà.

Una lunga storia

La vita dell'esemplare in vendita ha inizio il 20 novembre 1985, quando Peugeot invia alla Dangel, una piccola Casa francese specializzata nella produzione di fuoristrada derivate da modelli Peugeot e Citroën, una 505 Break 5 posti con motore due litri a benzina  da 98 cavalli ecambio a 4 marce; la trasformazione in 4x4 termina nove mesi dopo.

Viene successivamente destinata all'ambasciata francese di Tripoli dove viene immatricolata con targa diplomatica 38-16 CD. La vettura è impiegata per supportare un progetto archeologico franco-libico negli scavi a Leptis Magna, antica città fenicia.

Dieci anni dopo, la 505 in questione diventa un veicolo civile, con targa libica 9-2198, e il 12 dicembre 1999 la 505 Break Dangel finisce nelle mani di un cittadino transalpino residente a Tripoli, dove commercia ricambi d'auto francesi. 

Nel 2011, con la fine della dittatura di Gheddafi il proprietario decide di rimpatriare, e anche la 505 Break Dangel viene imbarcata su una nave diretta a Marsiglia: la vettura giunge in Francia salva. Il modello è stato poi rimesso in sesto e inviata nuovamente all'ambasciata francese in Libia, dove sarebbe rimasto fino al 2014, quando sarebbe stata importata in Italia e completamente restaurata.

Da collezionisti

Questo esemplare, con motore a benzina da 2 litri ha percorso circa 40mila chilometri. Con le sue quattro ruote motrici, cambio a dieci marce e differenziale centrale bloccabile, i cerchi da 16 pollici con pneumatici artigliati è un fuoristrada a tutti gli effetti. All'interno dell'abitacolo sono presenti degli indicatori analogici per l'off-road come l'inclinometro. 

Nel 2018 la vettura è stata battuta all'asta per 23.500 euro, ma Ruote da Sogno ne richiede ora 59mila: un modello destinato a diventare un oggetto di culto tra tutti i collezionisti.

Tag

Ti potrebbe interessare