Ultimo aggiornamento  27 gennaio 2022 02:57

VinFast, arrivano le compatte.

Luca Gaietta ·

Dopo aver presentato allo scorso Salone di Los Angeles i suv elettrici VF e35 e VF e36, il marchio VinFast, costola automotive del colosso finanziario vietnamita VinGroup, ha annunciato il debutto al CES di Las Vegas (5-8 gennaio) di altre 3 vetture destinate ai segmenti di mercato A, B e C. Potrebbe, dunque, trattarsi dei modelli con cui l’azienda intende sbarcare anche in Europa alla fine del prossimo anno.

Disegnate da Pininfarina

Disegnate da Pininfarina, a detta del costruttore si tratterà di automobili pronte a distinguersi con “una eleganza fuori dal comune e uno stile moderno studiato per ottimizzarne l'aerodinamica, conservando un'estetica che riflette le caratteristiche uniche di ogni segmento".

Sistemi avanzati di assistenza alla guida

VinFast ha inoltre affermato che i nuovi modelli saranno dotati di sistemi avanzati di assistenza alla guida e funzionalità di auto apprendimento, potendo contare a bordo su tecnologie dell’ultima ora sviluppate da aziende leader nel settore del tech. Tra questi il parcheggio completamente automatizzato con richiamo dell’auto tramite smartphone. Oppure un assistente vocale e virtuale in grado di svolgere direttamente dalla vettura persino operazioni di e-commerce.

Al momento VinFast non ha rilasciato altre informazioni riguardo alle vetture che svelerà al Ces. Come neppure quando e dove queste verranno messe in vendita. Le consegne di VF e35 e VF e36 inizieranno invece negli Usa entro il quarto trimestre del 2022.

Tag

CES 2022  · VinFast  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Il costruttore vietnamita ha comunicato le cifre di partenza dei due modelli che arriveranno nella seconda metà del 2022: 43.350 euro per la VF 8, 59.150 euro per la VF 9

· di Redazione

L'amministratore delegato del costruttore vietnamita ed ex numero uno di Opel ha lasciato l'incarico. La scelta attribuita a "motivazioni personali"

· di Luca Gaietta

Il costruttore vietnamita, intenzionato a esportare le sue elettriche anche in Europa, ha avviato la costruzione di un sito per produrre fino a un milione di accumulatori l'anno