Ultimo aggiornamento  26 novembre 2022 17:45

Formula E, a Roma anche nel 2022.

Redazione ·

La FIA ha ratificato il calendario per la edizione 2022 del campionato di Formula E. I bolidi elettrici torneranno anche a correre a Roma, tra le strade del quartiere Eur, per un doppio appuntamento fissato il 9 e il 10 aprile prossimi.
Secondo la comunicazione del World Motor Sport Council, i Gran Premi a batteria per la prossima stagione, l’ottava nella storia della competizione, saranno complessivamente 16. La stagione si aprirà già il 28 e 29 gennaio, con le gare dell’Arabia Saudita per terminare in Corea del sud il 14 agosto.
L’appuntamento, come a Roma, sarà con un doppio Gp anche a Diriyah, Berlino, New York, Londra e Seoul, mentre a Città del Messico, Monaco, Vancouver e Jakarta tutto si svolgerà in una sola giornata.

Cambia il regolamento

L’organismo di controllo dello sport motoristico mondiale ha ratificato - oltre ai test pre stagionali a Valencia - anche alcune variazioni regolamentari. Il più importante prevede un cambio nel format delle prove di qualificazione. Le fasi di gruppo - all'interno delle quali sono previsti anche duelli testa a testa a eliminazione diretta - saranno aumentate da 10 a 12 minuti e il primo giro cronometrato di ogni pilota dovrà essere completato entro i primi sei minuti Chi si aggiudicherà la pole position riceverà tre punti in classifica, mentre non verrà più premiato con un punto il giro veloce nelle prove.

"Il calendario 2022 è il più ampio fino ad oggi e non vediamo l'ora di lavorare insieme a tutte le nostre città ospitanti per offrire 16 gare intense", ha detto Alberto Longo, chief championship officer e co-fondatore, Formula E. "La lineup di piloti per la stagione 8 è senza dubbio la più forte che abbiamo avuto finora, e il regolamento rivisto fornirà una piattaforma sportiva rinnovata e rafforzata."

Tag

EUR  · Formula E  · Roma  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Si avvicina la nuova stagione del campionato di monoposto elettriche, che dal 2023 punterà su un'inedita vettura. Ma restano dubbi e interrogativi sul futuro della serie