Ultimo aggiornamento  04 febbraio 2023 00:24

Aston Martin, arriva la V12 Vantage (VIDEO).

Paolo Odinzov ·

Dopo un video che riproduce il rombo della vettura, Aston Martin ha pubblicato un primo teaser dove si vede frontalmente la nuova V12 Vantage. Modello che, probabilmente, sarà l’ultimo del marchio omologato per girare su strada ad impiegare un dodici cilindri a benzina “puro”, privo di qualsiasi tipo di elettrificazione.

Ancora prima di arrivare sulle strade l’attesa sportiva di Gaydon, il cui debutto in edizione limitata è previsto nel corso del prossimo anno, è infatti già diventata una vettura da non farsi scappare per i collezionisti delle celebri Bond car. Questo perché di fronte alle normative sulle emissioni sempre più severe, Aston Martin ha annunciato che prima del 2030, quando il costruttore prevede di eliminare definitivamente dalle auto targate i motori a combustione, alcuni modelli tra cui proprio la Vantage diventeranno completamente elettrici.

Un "mostro" di potenza

Al momento la Vantage è offerta con un solo propulsore V8 di 4.0 litri da 510 e 535 cavalli a seconda delle versioni. La nuova variante che segna il ritorno nella gamma del V12 dovrebbe impiegare una unità derivata da quella montata sulla V12 Speedster con una cilindrata di 5.2 litri, una potenza intorno ai 650 cavalli e circa 750 newtonmetri di coppia.

Aerodinamica racing

Al momento non vi sono però ancora informazioni tecniche ufficiali, l’unica cosa certa è che la prossima V12 Vantage garantirà prestazioni sopra la norma. Come fa ben capire anche il “muso” aggressivo della vettura, segnato dalla griglia a lamelle orizzontali affiancata da prese d'aria verticali, dove si nota un prominente labbro che evidenzia un pacchetto aerodinamico dedicato degno di un'auto da pista.

Tag

Aston Martin  · V12 Vantage  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Dai motori di F1 fatti in casa, al ritorno della V12 Vantage, fino alla completa elettrificazione della gamma, il marchio inglese guarda a un futuro pieno di novità

· di Massimo Tiberi

A metà anni '70 il marchio inglese propone una "supercar" in tutti i sensi, dalle dimensioni (5,30 metri) al motore V8 da 340 cavalli. Ne verranno prodotte 645