Ultimo aggiornamento  06 giugno 2023 11:34

Waze: le abitudini degli italiani alla guida.

Carlo Cimini ·

Waze - la piattaforma interattiva di navigazione - presenta il sondaggio “Retrospettiva 2021" che rivela le abitudini degli automobilisti italiani e le principali soluzioni per evitare il traffico quotidiano. Lo studio ha rivelato come i comportamenti al volante degli intervistati, le forme di intrattenimento preferite, curiosità e soluzioni per sconfiggere le code mentre si è al volante.

Felicità e non

Dopo un anno tra lockdown e coprifuoco, il 2021 ha aperto a nuove opportunità per mettersi al volante e tornare a viaggiare: in tutto il mondo, il 60% degli intervistati ha dichiarato di essere felice alla guida, nello specifico gli automobilisti in Italia valutano la loro esperienza di guida 7 su 10: dai 35 ai 44 anni sono tra le più contente alla guida, mentre quelle dai 45 ai 54 sono le meno entusiaste.

Sorprendentemente, il 53% dei guidatori italiani dichiara di aspettare pazientemente un'auto ferma davanti a loro, tuttavia gli automobilisti di età compresa tra i 25 e i 34 anni sono più propensi a suonare il clacson invece che attendere. Il 54% delle donne preferisce essere il conducente dell’auto rispetto all'82% degli uomini, mentre il 40% della quota rosa vuole sedersi accanto al guidatore rispetto all'11% degli stessi.

Un dato rilevante emerso dal sondaggio riguarda gli italiani tra i 55 e i 64 anni che si attestano come i più bravi a parcheggiare in parallelo, mentre il 22% dei giovani tra i 18 e i 24 anni si rifiuta categoricamente di tentare una sosta a “S”.

Le preoccupazioni maggiori

Gli intervistati di età compresa tra i 18 e i 34 anni sono i più ansiosi di restare senza benzina durante il tragitto e si preoccupano di trovare il distributore più vicino anche se il serbatoio è pieno per tre quarti. Nel 2021 gli italiani hanno utilizzato la loro auto soprattutto per andare a fare shopping e visitare amici o familiari, ma un dato interessante riguarda la volontà (21%) di cambiare casa se questo significasse un tragitto casa-lavoro più breve. L'11% dei 35-44enni, invece, pagherebbe una quota mensile per accorciare il percorso e il 9% dei 35-44enni sarebbe disposto a lasciare il proprio lavoro.

Per evitare il traffico

Solo il 21% dei 55enni e oltre condividerebbe il viaggio con un amico o un collega se ciò significasse un tragitto più breve, rispetto al 49% dei 18-24enni. Per avere la possibilità di vivere un intero anno senza traffico, il 35% degli italiani dichiara di essere disposto a eliminare l'alcol. Il 6% degli intervistati rinuncerebbe al proprio cellulare a differenza del 2% dei 18-24enni e, sorprendentemente, lo 0% dei 65enni non si priverebbe mai del proprio telefono.

Il 19% dei 35-44enni italiani farebbe a meno dello shopping mentre solo il 4% dei 65enni e oltre rinuncerebbe alla TV, rispetto al 17% dei 18-24enni. Il 50% dei 65enni e oltre rinuncerebbe ai servizi di delivery e consegna a domicilio.

Tag

App  · Mobilità  · Waze  · 

Ti potrebbe interessare