Ultimo aggiornamento  24 gennaio 2022 07:22

CercaOfficina.it aumenta il capitale.

Redazione ·

Anche nel settore della manutenzione e riparazione delle automobili, la digitalizzazione sta conquistando sempre maggiori spazi e guadagnandosi l’interesse degli investitori. Lo conferma la notizia che la piattaforma CercaOfficina.it - che attraverso le potenzialità del web si mette a disposizione delle categorie interessate, automobilisti, autoriparatori, flotte aziendali e compagnie di assicurazione - ha appena annunciato di avere raccolto 1 milione di euro in un round di investimento. La transazione è avvenuta grazie a CDP Venture Capital Sgr, fondo per il rilancio delle start up, che ha coinvolto importanti investitori privati internazionali dei settori media, automotive e assicurazioni, nell’aumento di capitale.

L’operazione porta a 2,5 milioni di euro il totale raccolto dall'impresa. CercaOfficina.it ha registrato nel luglio 2021 il record di servizi prenotati attraverso i propri canali, con una impennata del 50% rispetto allo stesso periodo dell’anno passato.

Mercato in espansione

Un sondaggio recentemente portato avanti da CercaOfficina.it ha rivelato che più del 79% degli automobilisti intervistati esprime l’interesse per una maggiore digitalizzazione del settore. Sulla stessa lunghezza d’onda il dato per il quale l’82% degli interpellati indica che, a oggi, sono troppo poche le officine che offrono la possibilità di prenotazione online degli interventi.

Tutto questo a fronte di un mercato della manutenzione e riparazione degli autoveicoli, con un giro d’affari  stimato da ACI nel suo ultimo Annuario Statistico in circa 34 miliardi di euro nel 2019, al netto, quindi, dell'impatto negativo della pandemia. Sono ancora pochi, secondo la start up, gli autoriparatori, tra i 55mila che operano in Italia, che hanno abbracciato il digitale come strumento per gestire e aumentare il proprio business.

“Siamo molto soddisfatti della chiusura di questa operazione così importante – ha dichiarato Marco Brusamolino, ceo di CercaOfficina.it – e della fiducia che ci è stata accordata da tutti gli investitori che hanno partecipato all’aumento di capitale. Questo round rappresenta un ulteriore passo in avanti verso il nostro obiettivo: rendere il settore dell’autoriparazione in Italia completamente digitalizzato, sicuro e trasparente. Per accelerare il processo dobbiamo impegnarci  in un percorso di educazione al cambiamento di un settore ancora legato ad attività e logiche tradizionali. Ecco perché vogliamo investire, ancora di più, in ricerca e sviluppo, formazione delle officine, marketing vendite, cosi che la nostra piattaforma diventi il punto di riferimento in Italia per un settore che sia davvero 4.0”.

Tag

CercaOfficina.it  · Manutenzione  · officine  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Non è più obbligatorio farlo solo alla Motorizzazione: pubblicato il decreto attuativo che permette di svolgere la sostituzione presso operatori privati autorizzati