Ultimo aggiornamento  27 gennaio 2023 09:30

Sportive giapponesi, chi c’è sul mercato.

Edoardo Nastri ·

Affidabili, divertenti e originali. Le sportive giapponesi hanno sempre dato una voce a chi desiderava acquistare una vettura prestazionale, ma che fosse al tempo stesso fuori dal coro. Se tra gli anni ’80 e ’90 queste vetture hanno vissuto un vero e proprio periodo d’oro grazie a modelli come Nissan Skyline, Honda Nsx, Mitsubishi Lancer Evolution o Subaru Impreza Sti, oggi le scelte dei costruttori di ottimizzare i prodotti per ciascun mercato e la necessità di contenere le emissioni ne hanno ridotto notevolmente il numero. A listino in Italia se ne contano appena sei, in fasce di prezzo differenti. Ecco quali sono.

Honda e Nissan: le più estreme

La Honda Nsx raccoglie l’eredità di ben due generazioni di supersportive. La Nsx dei nostri giorni è rinata nel 2016 con contenuti altamente tecnologici e powertrain ibrido. La supercar è spinta da quattro motori per una potenza complessiva di 581 cavalli e uno 0-100 in 3,6 secondi. Il termico è un 3.5 V6 turbo benzina, mentre i motori elettrici sono montati uno a valle del propulsore e due nelle ruote anteriori. La potenza è gestita dalla trazione integrale e da un cambio automatico a nove rapporti. Un solo allestimento: prezzo da 201mila euro.

Da sempre la Nissan GT-R è sinonimo di prestazioni grazie a un sistema di trazione integrale sorprendente che la incolla letteralmente al terreno. Il V6 a benzina 3.8 da 570 cavalli (600 per la versione Nismo) fa schizzare la giapponese da 0 a 100 chilometri orari in 2,7 secondi, rendendola tra le sportive più veloci sul mercato. Il cambio automatico a sei marce gestisce una coppia impressionante: fino a 652 newtonmetri. Quattro gli allestimenti: Black, Prestige, Track e Nismo. Prezzi da 108.600 euro.

Lexus, due gran turismo eleganti

Rimanendo nell’olimpo delle sportive giapponesi si incontra la Lexus LC, una potente gran turismo con un design che sembra venire dal futuro. Disponibile anche cabriolet, la LC è proposta con un sistema full hybrid in cui il motore termico è un 3.4 V6 per una potenza di 359 cavalli, oppure con il solo V8 benzina anteriore 5.0 di cilindrata da 477 cavalli di potenza sulle ruote posteriori. 0-100 In 4,7 secondi. Due gli allestimenti, tutti con cambio automatico a 10 rapporti: Sport+ e Luxury, con prezzi da 112mila euro.

La seconda sportiva in gamma Lexus è la RC, più aggressiva della LC e unico modello Lexus non disponibile con l’alternativa ibrida. La RC è spinta dallo stesso 5.0 V8 della LC, ma qui i cavalli sono diventati 464 sempre scaricati sulle ruote posteriori e gestiti da un cambio automatico a 8 rapporti. Prezzo da 92.500 euro.

Mazda e Subaru, tutta sostanza

Mazda e Subaru hanno sempre scelto per le loro sportive un’impostazione con pochi fronzoli e tanta sostanza dedicata ai puristi della guida. La Mazda MX-5 è la spider più venduta al mondo, costruita dal 1989 seguendo sempre la stessa ricetta nelle 4 generazioni (più restyling) che si sono susseguite: motore anteriore, trazione posteriore e una perfetta distribuzione dei pesi al 50%. I suoi circa mille chili sono portati a spasso da un 1.5 a benzina Skyactiv-G quattro cilindri da 132 cavalli, abbinato al cambio manuale a sei marce, oppure da un 2.0 a benzina da 184 cavalli. Prezzi da 33.500 euro.

La Ultimate Edition è il canto del cigno della Subaru BRZ che dirà addio al mercato italiano una volta esaurite le scorte. La versione del 2022 non arriverà in Europa per motivazioni riconducibili a volumi contenuti ed emissioni elevate (ci sarà invece la gemella Toyota GR86). La BRZ Ultimate Edition è spinta da un 2.0 quattro cilindri a benzina da 200 cavalli, la trazione è, ovviamente, posteriore, mentre lo 0-100 si fa in 7,6 secondi. Quindi, sotto a chi tocca, per aggiudicarsi gli ultimi esemplari. Prezzo da 39.900.  

Tag

Honda NSX  · Lexus LC  · Lexus RC  · Mazda MX-5  · Nissan GT-R  · Sportive giapponesi  · Subaru BRZ  · 

Ti potrebbe interessare

· di Elisa Malomo

Dalla Chevrolet Corvette alla Ford Mustang, passando per l'Alfa Romeo Spider Duetto. Ecco i modelli ad alte prestazioni rimasti in produzione più a lungo. Alcuni fino a oggi

· di Edoardo Nastri

Divertenti e non troppo costose, le compatte pepate sono sempre più rare a causa delle alte emissioni. Ecco quelle con più di 180 cavalli presenti sul mercato