Ultimo aggiornamento  03 dicembre 2022 13:56

Honda ADV350, la versatilità è tutto.

Antonio Vitillo ·

Nel 2016 lo scooter Honda X-ADV ebbe il merito di introdurre un nuovo segmento, quello del “suv a due ruote”. Il nuovo ADV350, dal primogenito maggiore, trae non solo ispirazione estetica e tecnica, ripresenta quell’esclusiva versatilità d’uso che, fin dall’inizio, decretò il successo commerciale sui maggiori mercati europei. In questo caso, però, ammicca ai piloti più giovani, benché la media cilindrata possa appetire anche il motociclista adulto.

L’ADV350 si avvia con la “smart key”, attraverso la quale - oltre allo sblocco delle serrature - si controllano le aperture sia del vano portaoggetti, in cui c’è la presa di ricarica USB-C, sia della sella, sotto la quale lo spazio è così ampio che si possono riporre comodamente due caschi integrali. Il volume dello “Smart-Top Box”, bauletto posteriore di serie per il mercato italiano, è pari a 50 litri. Il parabrezza è regolabile in altezza su quattro posizioni, la strumentazione adotta un display LCD che integra la connettività Honda Smartphone Voice Control system.

Mezzo sicuro

La protezione al pilota è conseguente a un’ampia sezione frontale; la profilatura della sella, che è distante dal terreno 795 millimetri, assicura un buon posizionamento dei piedi a terra anche a piloti di non elevata statura. La posizione di guida è comoda e naturale, in quanto sull’ADV, si siede eretti. Davanti la forcella a steli rovesciati da 37 millimetri è sorretta da una doppia piastra, per cui la conduzione di linea è solida e precisa, mentre gli ammortizzatori con serbatoio separato assicurano stabilità e un ottimo assorbimento delle asperità.

La ruota anteriore da 15 pollici e la posteriore da 14 montano pneumatici tubeless, che, per essere a proprio agio anche sui percorsi sterrati, hanno il battistrada semi-tassellato. Alla frenata -sssistita dall’Abs a due canali - provvede davanti un disco di diametro 256 millimetri, mentre quello posteriore ne misura 240.

Dotato della stessa unità motrice del Forza 350, l’ADV garantisce accelerazioni brillanti e un generoso allungo. Il propulsore è il monocilindrico Sohc di 330 centimetri cubici della recente generazione eSP+ (enhanced Smart Power+), distribuzione a quattro valvole, che eroga una potenza massima di 29,2 cavalli (21,5 kilowatt) e una coppia massima di 31,5 newtonmetri.

Il controllo di trazione Hstc (Honda Selectable Torque Control) è di serie e offre due livelli di regolazione: inoltre lo si può disattivare quando si guidi in fuoristrada. I consumi dichiarati nel ciclo medio sono pari a 29,4 chilometri per litro di benzina, che, se moltiplicati  per gli 11,7 litri di capacità del serbatoio, determinano una potenziale autonomia di oltre 340 chilometri.

Il nuovo Honda ADV si potrà scegliere in tre colori, disponibile fin da gennaio, non è stato ancora definito il prezzo.

Tag

ADV350  · Honda  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

Si chiamano 774 e 775 le prime due proposte a batteria della start up lombarda. Autonomia intorno ai 100 chilometri, prezzi da 4.250 a 4.990 euro