Ultimo aggiornamento  28 novembre 2021 19:00

Ferrari 365GTC/4, storia di un'incompresa.

Massimo Tiberi ·

E’ stata prodotta per un anno, tra il 1971 e il ’72 in appena 500 esemplari, ed è una delle Ferrari messe un po’ in secondo piano dagli appassionati del marchio, rivalutata soltanto di recente. Eppure la 365 GTC/4, penalizzata anche dalla contemporaneità con la invece amatissima e carismatica Daytona, ha tutte le carte in regola per essere considerata fra le migliori granturismo della sua epoca.

Anzitutto è bella. In questa coupé dalle dimensioni non eccessive (lunghezza 4,57 metri) la Pininfarina, con la matita di Filippo Sapino, ha saputo fondere linee classiche ed elementi innovativi, equilibrando eleganza e dinamica senza eccedere nei toni aggressivi. Il frontale è caratterizzato dai fari a scomparsa e da quelli di profondità anche con funzione di lampeggio diurno, mentre è inedita per la casa di Maranello l’incorniciatura in resina della grande presa d’aria in sostituzione del paraurti in metallo.

Molto slancio nella vista laterale che termina con una coda tronca assottigliata che accoglie i sei gruppi ottici circolari e il paraurti in nero opaco. I quattro tubi di scarico e i cerchi in lega a stella da 15 pollici con gallettone sono emblematici segni di potenza e sportività (a richiesta i classici Borrani a raggi).

Dentro è un gioiello

All’interno, la consueta cura artigianale con un disegno della plancia però più moderno rispetto alla tradizione, e rivestimenti in un inusuale tessuto scozzese o in pelle optional. Completa la strumentazione con indicatori secondari sopra la voluminosa consolle/tunnel centrale che ospita, oltre alla leva del cambio, la radio e le levette di molti comandi. L’abitacolo è luminoso rispetto ad altre granturismo, comodo per due persone e con uno spazio posteriore che può ospitare un paio di bambini o, ribaltando gli strapuntini, integrare il bagagliaio. L’ottima dotazione di accessori comprende gli alzacristalli elettrici e il condizionatore d’aria.

6 carburatori

La meccanica è imparentata ma diversa da quella della Daytona, in chiave meno estrema. Telaio tubolare e motore 12 cilindri a V di 60 gradi 4,4 litri, bialbero a camme in testa per bancata (da cui i numeri della sigla: 365 la cilindrata unitaria e 4 gli alberi a camme), alimentato da 6 carburatori Weber doppio corpo. Il cambio a 5 marce qui è in blocco con il motore e non al retrotreno con il differenziale, comunque del tipo autobloccante. Tutte indipendenti le raffinate sospensioni a quadrilateri, freni a disco ventilati e sterzo sono servoassistiti.

La potenza scende a 340 cavalli in confronto ai 352 della Daytona e l’assetto è maggiormente orientato al comfort, ma le prestazioni restano di livello, con una velocità massima di 260 chilometri orari, 43 kgm di coppia e accelerazioni notevoli, nonostante il peso non indifferente della vettura di 1.450 chili.

A rendere quanto mai esclusiva la 365 GTC/4 il prezzo di 9milioni 750mila lire, di poco inferiore a quello della Daytona e superiore nei confronti delle concorrenti più accreditate, come la Maserati Ghibli e la Lamborghini Jarama, o delle stesse più esuberanti Bora e Miura a motore centrale. Sarà dunque in particolare il mercato americano a riconoscere il valore concreto di una Ferrari dalla vita troppo breve, però di riguardo nell’albero genealogico delle V12 2+2 del Cavallino, oggi meritatamente accolta anche nell’ambito dell’alto collezionismo.

Tag

365 GTC/4  · Daytona  · Ferrari  · Pininfarina  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

L'ultima "Icona" della Casa di Maranello si ispira alle Sport Prototipo degli anni '60. Sotto il cofano un V12 da 840 cavalli, 0-100 in 2,85 secondi. Prezzo 2 milioni di euro

· di Valerio Antonini

Il rivenditore DK Engineering mette all'incanto un esemplare della storica supercar coi colori della città natale del "Drake". Valutazione vicina ai 3 milioni di euro

· di Massimo Tiberi

55 anni fa il Cavallino rampante - seguendo il trend del momento - porta in strada due "scoperte" di Pininfarina destinate a fare storia: 365 California e 330 GTS