Ultimo aggiornamento  28 novembre 2021 18:15

ACI all'Anci: sì alle auto storiche in centro.

Redazione ·

Libera circolazione per le vetture d’epoca ultra quarantennali anche nei centri storici, senza che siano necessari ulteriori riconoscimenti o permessi. E’ il senso di una proposta del presidente dell’Automobile Club d’Italia e ACI Storico Angelo Sticchi Damiani appogiata dal vice presidente dell’Associazione Nazionale dei Comuni Roberto Pella e scaturita al termine della 38esima assemblea dell’Anci che si è tenuta a Parma.

Oggi nella categoria "heritage" rientrano tutte le auto che superano i 30 anni d’età. Aggiungendo un altro decennio - che contribuirebbe a ridurre la platea dei mezzi coinvolti – si potrebbe consentirne l’accesso anche nelle zone soggette a restrizioni, senza che questo incida sui volumi di traffico e inquinamento atmosferico. “Infatti – si legge nella nota congiunta tra le tre organizzazioni - parlando di veicoli ultraquarantennali, si fa riferimento a mezzi di età considerevole che circolano pochissimo e solo per esigenze di manutenzione o di partecipazione a eventi o iniziative di motorismo storico, che arricchiscono l’ambiente urbano di valori culturali della nostra tradizione automobilistica. C’è bisogno di norme più agevoli e semplici che non alimentino nuove forme di inutile e ingiustificabile burocrazia e rendano possibile la circolazione, già di per sé limitata e circoscritta, di questi veicoli nei centri urbani”.

Procedura semplificata

Per l’Anci sarebbe sufficiente avvalersi della collaborazione istituzionale e della banca dati ACI per individuare, senza alcun onere o procedura burocratica a carico dei cittadini, le vetture con anzianità di oltre 40 anni che potrebbero essere ammesse a circolare nei centri urbani.

L’Automobile Club d’Italia, dal canto suo, potrebbe fornire a costo zero e in automatico alle amministrazioni e ai corpi di Polizia locali tutti i dati necessari, anche in presenza di varchi elettronici e "senza necessità di controlli a campione e, men che meno a tappeto, per individuare in modo semplice i veicoli abilitati".

Tag

ACI  · ACI Storico  · Anci  · Angelo Sticchi Damiani  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Il presidente dell’Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani interviene a Parma alla 38esima Assemblea dell’associazione dei comuni