Ultimo aggiornamento  27 novembre 2021 22:29

Gomme invernali, torna l'obbligo.

Angelo Berchicci ·

Dal 15 ottobre è iniziato il periodo per il montaggio degli pneumatici invernali, che diventeranno obbligatori su molte arterie a partire dal prossimo 15 novembre. Gli appositi pneumatici, o in alternativa le dotazioni invernali (come le catene da neve), sono richiesti fino al 15 aprile principalmente per circolare su autostrade e strade extraurbane, o su loro specifici tratti indicati dagli appositi cartelli, ma in condizioni eccezionali possono essere resi obbligatori anche per le zone urbane.

Gli invernali non sono tutti uguali

In Italia la normativa considera gomme invernali quelle dotate della sigla M+S (Mud and Snow), che quindi sono sufficienti a conformarsi agli obblighi di legge. E' bene ricordare, tuttavia, che gli pneumatici invernali per eccellenza sono quelli dotati del pittogramma alpino sulla spalla (una montagna a tre cime con al centro un fiocco di neve stilizzato), i quali offrono un grado di sicurezza decisamente superiore in condizioni di neve e ghiaccio rispetto ai semplici M+S.

La nuova etichetta europea

Chi dovesse acquistare gli pneumatici invernali in questi mesi, potrebbe avere a che fare per la prima volta con la nuova etichettatura europea, entrata in vigore il 1 maggio (i produttori hanno comunque un periodo di tolleranza prima di doverla adottare). Questa introduce particolari novità per gli pneumatici invernali: anzitutto il pittogramma alpino presente sul fianco della gomma, che indica l'aderenza su neve, sarà stampato per ulteriore chiarezza anche sull'etichetta.

Inoltre, al pittogramma alpino può essere aggiunto sull'etichetta un secondo simbolo (un triangolo con all'interno una montagna stilizzata), che indica l'aderenza su ghiaccio, ovvero un ulteriore livello di specializzazione degli pneumatici. Questo pittogramma, infatti, identifica quelle coperture progettate per climi particolarmente rigidi, con presenza di ghiaccio stratificato al suolo, come quelli del nord Europa.

Le sanzioni

Per l'utilizzo nella stagione fredda, gli pneumatici invernali possono avere anche un indice di velocità inferiore rispetto a quello riportato sul libretto di circolazione, purchè non si scenda al di sotto della lettera Q (che indica un'omologazione fino a 160 km/h).

Per chi dovesse circolare senza pneumatici o dotazioni invernali in strade soggette all'obbligo la sanzione va da 41 a 169 euro nei centri abitati, mentre sulle autostrade e strade extraurbane si va da un minimo di 85 ad un massimo di 338 euro. Oltre alla sanzione pecuniaria è prevista anche la decurtazione di 3 punti sulla patente di guida.

Ti potrebbe interessare