Ultimo aggiornamento  16 ottobre 2021 11:43

Italvolt, accordo con ABB per la gigafactory.

Luca Gaietta ·

La startup Italvolt, fondata dall’imprenditore svedese Lars Carlstrom e dedicata alla produzione di batterie destinate ai veicoli elettrici, ha stretto un accordo con la società multinazionale di ingegneria svizzera ABB per la pianificazione anticipata del progetto della gigafactory che costruirà nel nord Italia, nell'area ex Olivetti di Scarmagno alle porte di Ivrea, vicino Torino.

Investimento da 4 miliardi di euro

ABB - che opera in oltre 100 paesi nel mondo - aiuterà Italvolt ad accelerare i processi di produzione fornendo avanzate soluzioni di automazione, elettrificazione e digitalizzazione, oltre a supportare la gestione dei dati dell’intera fabbrica che sarà realizzata con un investimento iniziale di 4 miliardi di euro (4,6 miliardi di dollari) e progettata nella struttura dalla divisione Pininfarina Architecture.

Capacità di 45 gigawattora

La prima fase del progetto dovrebbe essere completata nel 2024 e a pieno regime l'impianto realizzato da Italvolt sarà una delle più grandi gigafactory in Europa, con una capacità di 45 gigawattora, equivalenti a batterie per alimentare circa 500mila veicoli l’anno.

Tag

Abb  · Auto elettriche  · Batterie  · Gigafactory  · Italvolt  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

L’annuncio del ceo di Stellantis Tavares all’Electrification Day del gruppo. La storica fabbrica di motori in Molise riconvertita per le batterie. Plauso dei sindacati