Ultimo aggiornamento  16 ottobre 2021 10:34

I test di Hyundai sul bus autonomo.

Paolo Borgognone ·

Hyundai ha creato un'infrastruttura per sviluppare e testare i veicoli a guida autonoma nel suo centro di ricerca e sviluppo di Namyang, nella zona di Gyeonggi. I tecnici coreani hanno messo a punto dei piccoli autobus senza conducente che si muovono all’interno della grande struttura alle porte di Seoul, e la società ha confermato che sta costruendo anche una torre di parcheggio automatizzata, dedicata alle vetture senza conducente. 

Gli esperimenti sono iniziati pochi giorni fa con una flotta di mezzi dotati di sistemi di automazione di livello 4, che non richiedono in condizioni normali l’intervento di un conducente, se non per gestire eventuali e improvvise situazioni critiche. Hyundai sta contemporaneamente mettendo a punto un sistema di gestione da remoto che possa agire sui comandi nel caso di imprevisti sul percorso, come un ostacolo o una deviazione. 

Mezzi intelligenti

Particolare interessante svelato dal costruttore è che questi autobus operano ”on-demand”, cioè soltanto quando le persone a bordo segnalano di voler scendere o qualcuno intenda salire. Secondo l’azienda, "gli autobus navetta ordinari che si muovono all'interno del Namyang R&D Center si fermano a tutte le 45 stazioni. I mezzi robot, invece, lo fanno soltanto a richiesta e questo sistema accorcia il tempo di viaggio per gli utenti".

Altra caratteristica è che l’autobus non opera su percorsi fissi: quando un passeggero chiama il bus - attraverso un'applicazione sullo smartphone - il veicolo a lui più vicino calcola il percorso più veloce per raggiungerlo.  

Una torre per parcheggiare

Hyundai sta provvedendo anche a costruire una torre di parcheggio,  in grado di ospitare veicoli a guida autonoma. Quando il conducente scende dal mezzo, questo è in grado di muoversi da solo per trovare un posto libero e parcheggiare in totale autonomia. Il processo funziona ugualmente all'inverso. 

La torre avrà percorsi rettilinei, curve e rampe e sarà completata usando asfalto, resina epossidica e cemento per il pavimento, al fine di testare nuove potenzialità e raccogliere dati. La costruzione sarà alta 8 piani, potrà ospitare fino a 600 veicoli di varia grandezza e dovrebbe essere operativa entro la fine del prossimo anno.

Tag

Autobus autonomo  · Corea del Sud  · Hyundai  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

La Ratp, che gestisce il trasporto pubblico in città, sta testando un mezzo senza conducente sulla linea 393. Dall’autunno 2022 il servizio sarà aperto ai clienti