Ultimo aggiornamento  24 ottobre 2021 04:47

CIVSA, round finale a Pesaro.

Redazione ·

Si chiude a Pesaro, alla 4a Coppa Faro, il Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche, dall’8 al 10 ottobre organizzata dalla P&G Racing. Un’affascinante percorso che ha come cornice il Mare adriatico e che si sviluppa su 3,8 chilometri della SP 44 Strada panoramica San Bartolo - Pesaro, all’interno dell’omonimo parco naturale, con un dislivello tra partenza e traguardo di 132 metri.

Il pomeriggio di venerdì 8 ottobre, dalle 15 alle 19:30, e la mattinata di sabato 9, dalle 8:30 alle 10:30, saranno dedicati alle operazioni preliminari per i 79 iscritti alla competizione. Alle 14:30 di sabato scatterà la prima delle due manche di ricognizione per i concorrenti che saranno ammessi al via. Alle 9 di domenica 10 ottobre i direttori di gara daranno il via alla prima delle due salite di competizione. Entrambe le giornate saranno arricchite con il passaggio sul tracciato di auto d’epoca e club di marca.

I protagonisti

Ci sono tutti i maggiori protagonisti del tricolore salita Auto Storiche e la serie ACI Sport. Con la Martini MK32 BMW, Stefano Peroni ha vinto la scora edizione della Coppa Faro e ha dominato il 5° Raggruppamento, ma quest'anno dovrà avere a che fare con avversari di ottimo livello tra cui Adolfo Bottura con l’ammirata March F.2 ex Vittorio Brambilla, il driver e preparatore Emanuele Aralla su Dallara F390 o Antonio Lavieri su Ralt RT 32.

Al 4° Raggruppamento svetta il nome del due volte Campione Italiano Filippo Caliceti sulla pluri decorata Osella PA 9/90 BMW, però attenzione a Mario Massaglia con la stessa vetturai. Per le biposto Sport Nazionale Matteo Lupi Grassi su Olmas Alfa Romeo da 2500 cc, punterà dritto alla coppa di categoria.

Nel 3° Raggruppamento l’inossidabile Giuliano Peroni senior è pronto ala sfida adriatica sull’Osella PA 8 BMW, sempre tra le biposto sport la Lola Ford T590 di Gianluca De Camillis e due AMS Sport, per “Ghost” e Italo Travagin divisi da soli 2 punti a favore del primo in classe BC 1300. Nel 2° Raggruppamento la presenza del neo Campione Italiano Idelbrando Motti su Porsche 911 RS e di Giuliano Palmieri su De Tomaso Pantera, annunciano un nuovo round del duello.

Sarà una corsa al successo di fine stagione invece nel 1° Raggruppamento, dove è assente il campione Nocentini. L’alfiere della Valdelsa Classic Angelo De Angelis su Nerus Silhouette sarà tra i maggiori candidati, ma dovrà contenere Giorgio Taglietti con la Lancia Barchetta, sempre di classe BC 1600.

Tag

Auto storiche  · CIVSA  · Velocità in Salita  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Tra le novità dell’edizione 2021, 7° appuntamento del Campionato Italiano Velocità Salita Auto Storiche, il percorso che torna nella sua versione allungata a 12,3 chilometri