Ultimo aggiornamento  24 ottobre 2021 15:10

Ford, due nuovi impianti negli Usa.

Paolo Borgognone ·

Ford accelera sulla elettrificazione. Il costruttore di Detroit ha infatti annunciato la costituzione di una nuova joint venture con il produttore di batterie coreano SK. La neonata società – che si chiama BlueOvalSK  - ha in programma un investimento colossale pari a 11,4 miliardi di dollari (di cui 7 da Ford), il più costoso mai portato avanti in un’unica tranche negli Usa nel settore delle quattro ruote. Questi fondi serviranno per la realizzazione di due nuovi mega siti industriali dedicati alla transizione elettrica, uno in Tennessee e l’altro nel Kentucky che porteranno, complessivamente, a 11mila nuovi posti di lavoro

Blue Oval City

Il primo progetto è stato battezzato Blue Oval City e verrà realizzato a Stanton, Tennessee. Il sito - operativo a partire dal 2025 - costerà 5,6 miliardi di dollari, darà lavoro a 6mila persone, occupando un’area di oltre 15 chilometri quadrati e, si legge nella nota ufficiale del costruttore, “reimmaginerà il modo in cui vengono prodotti i veicoli e le batterie”. Blue Oval City sarà utilizzata per assemblare una linea sempre più ampia di veicoli elettrici F-Series e includerà un impianto di accumulatori, un’area dedicata ai fornitori di componenti e una per lo smaltimento e il riciclaggio dei materiali che possono essere recuperati. Il tutto in un ambiente “smart”, dove ogni processo sarà ottimizzato attraverso l’utilizzo di tecnologie d’avanguardia, comprese quelle sulla raccolta e lo stocaggio dei dati “in cloud”.

L’altro progetto è invece posizionato nel Kentucky centrale. Qui Ford prevede di costruire un complesso dedicato alla produzione di batterie - il BlueOvalSK Battery Park, da 5,6 miliardi di dollari - creando 5.000 posti di lavoro. A pieno regime, qui opereranno due diverse fabbriche destinate a rifornire gli impianti nordamericani di Ford con accumulatori assemblati localmente e alimentare la prossima generazione di veicoli elettrici del marchio e di Lincoln.

Periodo di espansione

La notizia del nuovo mega investimento di Ford arriva in un momento di grande fermento per lo storico brand di Detroit, impegnato a rilanciarsi nella corsa alla elettrificazione. e che, negli ultimi mesi, ha registrato una forte crescita della domanda per il pick up F-150 Lightning e gli elettrici E-Transit e Mustang Mach-E. Proprio per questo, recentemente, è stata annunciata l'intenzione di espandere capacità produttiva e posti di lavoro al Ford Rouge Electric Vehicle Center di Dearborn, Michigan.

Le reazioni

"Questo è un momento di trasformazione in cui Ford guiderà la transizione dell'America verso i veicoli elettrici e inaugurerà una nuova era di produzione pulita e a zero emissioni", ha detto il presidente esecutivo del marchio, Bill Ford. "Grazie agli investimenti e allo spirito di innovazione, possiamo raggiungere obiettivi che una volta si pensava si escludessero a vicenda: proteggere il nostro pianeta, costruire grandi veicoli elettrici che gli americani ameranno e contribuire alla prosperità della nazione". 

Per Jim Farley, presidente e amministratore delegato di Ford, "ci troviamo davanti al nostro più grande investimento di sempre che aiuterà a costruire un futuro migliore per l'America. Ci stiamo muovendo ora per realizzare veicoli elettrici rivoluzionari che siano per molti e non per pochi. Si tratta di creare buoni posti di lavoro che sostengano le famiglie americane, un sistema di produzione ultra-efficiente a zero emissioni di carbonio e un business in crescita che offra valore alle comunità, ai concessionari e agli azionisti. L’investimento che portiamo avanti  - e che fa parte del progetto di spendere 30 miliardi di dollari entro il 2025 – contribuisce all'obiettivo a lungo termine dell'azienda di creare un ecosistema manifatturiero americano sostenibile e accelerare i suoi progressi verso il raggiungimento della neutralità del carbonio, sostenuto da obiettivi basati sulla scienza in linea con l'accordo di Parigi sul clima”. Nel complesso - dicono ancora da Dearborn - Ford si aspetta che il 40-50% del suo volume globale di veicoli sia completamente elettrico entro il 2030.

Dongseob Jee, presidente del settore batterie di SK Innovation ha detto dal canto suo: "Siamo orgogliosi di collaborare con Ford mentre sta aprendo un nuovo capitolo nella storia dell'automobile ed entusiasti di fare questo salto decisivo insieme, come partner, e di realizzare la nostra visione comune per un pianeta più pulito. BlueOvalSK, incarnerà questo spirito di collaborazione. Non vediamo l'ora di far crescere la nostra partnership basata sulla fiducia, offrendo la nostra proposta di valore leader di mercato, l'esperienza e la competenza all'avanguardia".

Tag

BlueOvalSK  · Ford  · Kentucky  · SK Innovation  · Tennessee  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Secondo Murat Gueler, capo design del marchio in Europa, chiamare nuovi modelli con badge presi in prestito da celebri auto del passato suscita grandi emozioni nei clienti

· di Redazione

Lo ha annunciato il presidente del marchio di Detroit Mark Reuss. Tra qualche giorno svelate anche le location, probabilmente vicino ai siti di assemblaggio