Ultimo aggiornamento  27 ottobre 2021 06:30

L'ora delle berline elettriche "executive".

Edoardo Nastri ·

La transizione elettrica della mobilità coinvolge anche le berline più blasonate, quelle che, nell'era in cui i suv non esistevano, hanno fatto la fortuna dei costruttori premium. Audi, Bmw e Mercedes-Benz si preparano così ad offrire dei corrispettivi a zero emissioni delle loro storiche tre volumi di segmento executive, trasformando rispettivamente A6, Serie 5 e Classe E in berline di rappresentanza a batteria.

Se una volta i tre brand giocavano in casa, i nuovi tempi hanno portato rivali temibili come Tesla - in netto vantaggio sugli altri per accumulatori e autonomia - che  dal 2012 (in Europa dal 2013) vende la berlina premium Model S. Vediamo allora i numeri e le versioni dei modelli già presenti nel segmento e ciò che sappiamo di quelli che arriveranno in futuro.

Mercedes-Benz EQE

La EQE è, dopo la EQS, la seconda berlina elettrica di Mercedes costruita sulla piattaforma EVA nativa a zero emissioni. Un fatto che ha permesso ai progettisti sfruttare al massimo lo spazio interno: a fronte di una lunghezza di 4,93 metri il passo è di 3,12 metri, ben 20 centimetri in più rispetto alla Classe E con motore termico. Nel lungo pianale della EQE trova alloggio il pacco batterie agli ioni di litio da 90 chilowattora abbinato, nella versione EQE 350, a un motore elettrico da 215 chilowatt (290 cavalli) e 530 newtonmetri di coppia. L’autonomia dichiarata è di 660 chilometri.

I progettisti hanno deciso di dotare la vettura dell’Hyperscreen, l’enorme pannello a tutta larghezza composto da tre schermi che ha debuttato sulla EQS e che oggi rappresenta il meglio dei sistemi infotelematici offerti da Mercedes. In futuro la gamma EQE si arricchirà di nuovi motori di diversa potenza e sarà disponibile anche a trazione integrale grazie a un secondo motore elettrico montato sull’asse posteriore. La berlina elettrica di Mercedes arriverà entro il primo semestre del prossimo anno e i prezzi sono in fase di definizione.

Audi A6 e-tron e Bmw Serie 5

Il segmento è in crescita e nei prossimi tempi vedremo il debutto anche delle due rivali a marchio Audi e Bmw. La Casa dei quattro anelli ha già offerto un’anticipazione di ciò che sarà. La A6 e-tron, svelata come concept car al Salone di Shanghai 2021, arriverà come modello di serie nel 2022 garantendo, secondo quanto dichiarato, oltre 700 chilometri di autonomia. La berlinona tedesca avrà misure e ingombri simili a quelli di Mercedes-Benz EQE e Tesla Model S e sarà costruita sulla piattaforma PPE, un’architettura nativa elettrica per le premium a zero emissioni del gruppo Volkswagen.

Bmw, seppur un po' in ritardo nel segmento, non sta a guardare. Il 2023 sarà l’anno del debutto della nuova Serie 5, proposta su un’unica piattaforma nelle varianti benzina, diesel, ibrida oppure 100% elettrica. La berlina di Monaco - l'unica di cui non sono state diffuse ancora immagini, neanche sotto forma di concept - è parte di un piano di elettrificazione del marchio che punta a vendere sette milioni di veicoli ibridi plug-in e puramente elettrici entro la fine del 2030.

La Serie 5 di prossima generazione verrà costruita su una versione aggiornata della CLAR - l’architettura che oggi ospita la maggior parte delle Bmw di taglia media e grande, sfruttata attualmente anche dalle elettriche iX e i4 - e avrà il nuovo sistema infotainment iDrive8. La sua modularità data dalla piattaforma multi-energia permette grandi economie di scala, ma un minore sfruttamento dello spazio interno rispetto alle concorrenti realizzate su una nativa elettrica.

Tesla Model S

La Tesla Model S è stata la prima berlina elettrica premium al mondo ad essere stata prodotta in serie su larga scala. Dal debutto avvenuto 9 anni fa, la vettura ha conosciuto due sostanziosi restyling nel 2016 e nel 2021 volti a un miglioramento della qualità degli interni (di cui molti clienti non erano soddisfatti), un aggiornamento di motori e pacchi batteria per una maggiore autonomia e una rinfrescata nello stile accompagnata da nuovi equipaggiamenti tecnologici.

La Model S è lunga 4,97 metri, larga 1,96 e alta 1,44, mentre il passo è di 2,9 metri. A renderla piuttosto temibile per i premium tedeschi non sono né le forme, né le finiture, né il design, bensì la tecnologia del pacco batterie installato nel pianale (kWh ancora da dichiarare) che garantisce un’autonomia di ben 840 chilometri. La versione di cui parliamo è la Plaid+, in arrivo anche in Europa entro fine anno con una potenza di 1.100 cavalli e 322 chilometri orari di velocità massima.

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Secondo i dati ACEA, nel terzo trimestre del 2021 la quota di mercato delle auto a batteria è quasi raddoppiata a scapito delle vetture benzina e diesel

· di Edoardo Nastri

Tesla Model S Plaid+, Mercedes EQS e Audi A6 e-tron. Tre ammiraglie dotate di super batterie per percorrenze che superano i 700 chilometri con un solo pieno