Ultimo aggiornamento  24 ottobre 2021 09:08

Con A2GO l’autonoma va all’università.

Redazione ·

Anche il Michigan – la casa natale dell’industria a quattro ruote americana – scopre il servizio di robotaxi. A introdurlo a livello sperimntale nel sobborgo di Detroit Ann Arbor, un gruppo di start up guidato da MCity (nata all’interno della Michgan University) con gli specialisti in auto driverless di May Mobility e Spark che si occupa, invece dello sviluppo economico delle aree del circondario.

Il servizio navetta, battezzato A2GO, inizierà a fornire corse su richiesta l'11 ottobre prossimo,con cinque auto autonome. La flotta comprende quattro veicoli ibridi-elettrici Lexus RX 450h e un Polaris Gem, un piccolo mezzo a batteria come quelli utilizzati per spostarsi per esempio all'interno degli aeroporti e attrezzato anche per ospitare un passeggero su sedia a rotelle.

I veicoli serviranno un'area di poco meno di 7 chilometri quadrati tra la zona di Kerrytown e il centro, compresi i campus centrale e meridionale dell'Università del Michigan, il Pulse Campus (dove si trovano le facoltà scientifiche) e l'area di State Street. Il servizio sarà attivo dalle 8 del mattino alle 8 di sera dal lunedì al venerdì.

"La nostra ambizione è quella di trasformare le città attraverso la mobilità autonoma e cambiare il modo in cui le persone si spostano", ha detto Edwin Olson, ceo di May Mobility (che ha sede a Ann Arbor), durante una conferenza stampa. "Vedo il lancio qui come un passo verso il nostro futuro".

Studenti, docenti, membri della comunità e visitatori possono accedere al servizio utilizzando l'app May Mobility. L'azienda ha anche navette autonome - tutte in fase di test - a Grand Rapids, Arlington, Indianapolis e Hiroshima in Giappone.

Impegno concreto

Il progetto attraverso è stato finanziato tramite la Michigan Economic Development Corporation's Michigan Mobility Funding Platform, che fornisce sovvenzioni alle aziende di mobilità ed elettrificazione che cercano di implementare la loro tecnologia nello stato. Il programma creerà 20 posti di lavoro dopo che May Mobility ha visto crescere la propria forza lavoro di due volte e mezzo negli ultimi 14 mesi, ha detto Olson.

Attraverso questa sperimentazione, Mcity raccoglierà informazioni utili dal progetto e costruirà un set di dati che verranno resi disponibili per la ricerca accademica presso l'Università del Michigan: in particolare quelli che possono aiutare a nuovi progressi per la sicurezza dei pedoni o migliorare il processo decisionale del veicolo o gli algoritmi di percezione.

Tag

A2GO  · Ann Arbor  · Michigan  · Michigan University  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Il marchio Usa propone, insieme al produttore di strumenti musicali Wallace Detroit Guitars, una chitarra elettrica da 2.900 dollari e un inno dedicati alla Motor City

· di Paolo Odinzov

Apre oggi fino al 26 settembre il nuovo show americano, simile nella formula al Goodwood Festival of Speed. Da vedere e provare le ultime novità di 39 marchi

 

· di Paolo Odinzov

La startup Social Self Driving ha ideato un sistema che replica sulle vetture senza conducente ogni stile al volante, anche quello dei piloti di F1 come il giovane ferrarista