Ultimo aggiornamento  15 ottobre 2021 23:04

Bugatti EB110, tuffo nel passato.

Valerio Antonini ·

Il 15 settembre 1991 la Bugatti EB110 viene presentata alla “Place de la Défense” di Parigi davanti a migliaia di persone. La supercar - fortemente voluta da Romano Artioli, l’imprenditore che riuscì a risollevare dalle ceneri il marchio fondato da Ettore Bugatti - è diventata un simbolo della Motor Valley e del Made in Italy. Il prossimo 19 settembre la EB110 verrà ricordata invece là dove è nata, 30 anni fa, nella storica struttura di Campogalliano, conosciuta anche come la “Fabbrica Blu” e “concepita per raggiungere i massimi livelli di modernità ma sempre a misura d’uomo”, dicono da Bugatti.  

Gioiello incompreso 

La progettazione della vettura iniziò nel 1987, affidata all’ex Lamborghini Paolo Stanzani, uno dei migliori ingegneri sul mercato che - tra le altre cose - aveva dato vita alla leggendaria Countach, la cui produzione cessò nel 1990. A causa di divergenze con il “patron” Artioli, Stanzani abbandonò il progetto prima della sua naturale definizione, così la supercar rimase nell’ombra e non riuscì a decollare a livello commerciale. Il totale di esemplari venduti si fermò a 136 e la produzione fu interrotta. Questo è uno dei motivi che la rende oggi un vero e proprio oggetto da collezione, molto raro e quindi di inestimabile valore. Facendo una ricerca sul portale “Autoscout” le quotazioni medie attuali della EB110 superano il milione e mezzo di euro. 

Passione smisurata  

Oltre alla protagonista EB110, all’evento sono attese decine di Bugatti classiche e moderne da tutta Europa. La special guest sarà la Centodieci, presentata proprio nel 2019 a Campogalliano. Il tour si concluderà all’interno del reparto dove vennero realizzati i 126 esemplari della EB110, in presenza del suo “ideatore” Artioli (autore del libro “Bugatti & Lotus thriller), del designer Giampaolo Benedini e del collaudatore Loris Bicocchi. Tutti e tre ricorderanno con affetto le interminabili nottate di lavoro, rese possibili solo dalla passione smisurata e dall’obiettivo comune, così stimolante, chiamato EB110. 

Per informazioni e prenotazioni sull’evento di Campogalliano si può scrivere all’indirizzo e-mail degli organizzatori. 

Tag

Bugatti  · Bugatti EB110  · Fabbrica Blu  · Parigi  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

Nasce una joint venture tra i due costruttori di hypercar. Il brand croato controllerà il 55% del capitale, il restante 45% sarà nelle mani di Porsche

· di Luca Gaietta

Avviato ai test il primo prototipo della hypercar da 1.600 cavalli e 8 milioni di euro, omaggio alla EB 110 del 1991 costruita in Italia nella Fabbrica Blu di Campogalliano