Ultimo aggiornamento  24 ottobre 2021 13:47

Aston Martin DBX, edizione da pista.

Luca Gaietta ·

Grandi lavori alla Aston Martin, la Casa inglese oltre ad aver finalmente avviato con due anni di ritardo i lavori per realizzare la nuova fabbrica dedicata alla Formula 1, vicino alla attuale sede di Gaydon, sta sviluppando una inedita versione super potente del suv DBX. Pensata, quest’ultima, per incrementare ancora di più le vendite del modello che è al momento quello più richiesto del costruttore con oltre 1.500 unità consegnate dallo scorso gennaio.

Un V12 da 630 cavalli

La vettura, avvistata in questi giorni sull’asfalto del Nürburgring, dovrebbe andarsi a porre nel mercato come rivale di modelli a ruote alte da pista tipo la Porsche Cayenne Turbo GT. Per farlo potrebbe, il condizionale è d'obbligo, adottare lo stesso propulsore a benzina V12 utilizzato sulla DB11 AMR in grado erogare 630 cavalli, oppure una nuova unità elettrificata realizzata ad hoc.

Anche una variante mild-hybrid

Per saperlo bisognerà ancora aspettare. Tranne la conferma da parte della Aston Martin di voler allargare la gamma del DBX, comprendendo anche una versione mild-hybrid, nulla è stato infatti dichiarato dal costruttore riguardo ai contenuti del modello. L’avvistamento sul circuito tedesco fa però supporre che potremo presto vederlo nelle concessionarie.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Grazie al successo del suv sportivo, la Casa inglese ha aumentato di oltre il 200% le vendite diminuendo le perdite nella prima metà dell'anno