Ultimo aggiornamento  27 settembre 2021 04:03

Torna il Salone di Ginevra.

Paolo Odinzov ·

Torna il Salone di Ginevra (GIMS), dopo due anni di assenza dovuti alla pandemia; il motor show svizzero si terrà il prossimo anno in leggero anticipo rispetto al passato dal 19 al 27 febbraio. Con le due giornate prima della data di apertura al pubblico riservate come da consuetudine alla stampa.

Una piattaforma orientata verso il futuro

Un nuovo format studiato dagli organizzatori renderà la manifestazione ancora più globale e ricca di nuove esperienze rispetto al passato, facendone una piattaforma orientata verso il futuro e mirata a far progredire lo sviluppo del settore. Per la prima volta, verrà offerto ai visitatori un palcoscenico sul quale prenderanno la parola rappresentanti di spicco con relazioni e keynote. Gli esperti potranno agire interattivamente, rispondendo alle tante domande sull‘oggi e il domani del mondo automotive, sfruttando anche degli “accelerator hubs” e appositi networking. Mentre uno speciale track GIMS consentirà ai visitatori e ai rappresentanti dei media di provare gli ultimi autoveicoli a basse emissioni.

Visitabile online da oltre 200 paesi del mondo

Nelle giornate riservate alla stampa ogni espositore avrà la possibilità di trasmettere le sue conferenze stampa attraverso una apposita piattaforma digitale, fruibile da oltre 200 paesi del mondo, che consentirà per la prima volta di accedere virtualmente al Salone. Verranno offerte oltre 80 ore di contenuti accuratamente elaborati tramite i quali scoprire le highlights della manifestazione, accedere a temi e seguire live-streams.

Un motor show che rispecchi i cambiamenti del settore

“Come noi tutti sappiamo oggi il settore dell’auto è soggetto a trasformazioni più rapide rispetto al passato. Abbiamo ridefinito e rinnovato il concetto del tradizionale salone dell‘auto per gli anni a venire tenendo conto delle mutate abitudini delle persone nel confronto con i media, delle differenti decisioni sugli acquisti e sull‘offerta entertainment. Per noi è molto importante che questo motor show rispecchi adesso non solo il cambiamento, ma che lo promuova in modo attivo e lo renda più accessibile”, ha detto il ceo Sandro Mesquita.

Oltre 600mila visitatori nel 2019

In programma dal 1905, il Salone di Geneva International Motor Show festeggerà nel 2022 la 91esima edizione. Considerato uno dei più importanti appuntamenti del settore in Europa ha attratto l’ultima volta che si è tenuto nel 2019 più di 600mila visitatori.

Tag

Ti potrebbe interessare