Ultimo aggiornamento  27 settembre 2021 03:45

Volvo, più autonomia per le plug-in.

Angelo Berchicci ·

Volvo ha aggiornato i powertrain ibridi plug-in impiegati sui modelli delle serie 90 e 60 con nuovi accumulatori, grazie ai quali le percorrenze a zero emissioni salgono fino a 90 chilometri (ciclo Wltp). Oltre alle batterie, le modifiche hanno riguardato anche i motori elettrici, ora in grado di esprimere maggiore potenza

Per gli spostamenti quotidiani 

I nuovi powertrain ibridi della serie Recharge adottano batterie inedite, che dispongono di un terzo strato di celle per aumentare la capacità nominale da 11,6 kilowattora a 18,8 kilowattora. L'obiettivo di Volvo è far sì che i clienti possano completare i loro spostamenti quotidiani, che un sondaggio europeo quantifica in una media di 50 chilometri al giorno, usando solo la trazione elettrica, e riservando così l'unità endotermica per i lunghi viaggi. E' questa, infatti, la modalità di utilizzo che massimizza i vantaggi dell'ibrido plug-in, sia in termini di emissioni inquinanti che di costi.

"Siamo nel 2021 e le persone non dovrebbero più dipendere dalla benzina o dal diesel per gli spostamenti pendolari", ha dichiarato Henrik Green, chief technology officer di Volvo Cars. "I nostri più recenti ibridi plug-in forniscono tutta l'autonomia di guida elettrica necessaria per le attività quotidiane della maggior parte delle persone".

Più potenza  

Ma le modifiche adottate da Volvo hanno interessato anche le prestazioni. Il nuovo motore elettrico aumenta del 65% la potenza alle ruote posteriori, migliorando la brillantezza e la guidabilità in tutte le situazioni. In particolare, l'unità eroga ora 145 cavalli, portando la potenza massima di sistema a 350 cavalli per i modelli Recharge T6 e a 455 cavalli per i modelli Recharge T8, il che rende questi ultimi i più potenti mai prodotti da Volvo.

Le modifiche, quindi, riguardano solo le componenti elettriche, mentre i propulsori endotermici rimangono invariati. I nuovi powertrain verranno introdotti a partire dai prossimi mesi su tutti i modelli ibridi plug-in Volvo Recharge basati sull'Architettura di Prodotto Scalabile (SPA), ovveero S60, V60, XC60, S90, V90 e XC90. Ancora nessuna notizia circa eventuali modifiche al listino prezzi.

Tag

ibride plug-in  · Volvo  · Volvo Recharge  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Il costruttore ha diffuso i primi dettagli delle sue vetture di nuova generazione. Solo a batteria, con tecnologie inedite e design ispirato alla concept Recharge