Ultimo aggiornamento  09 dicembre 2021 08:38

IAA Mobility, dove sono le supercar?

Edoardo Nastri ·

MONACO DI BAVIERA – Auto, prototipi, monopattini, biciclette, veicoli autonomi, van per la logistica del futuro. All’IAA Mobility 2021 c’è la mobilità di domani al completo. O quasi. Tra i grandi assenti di questo salone ci sono le hypercar, modelli da sempre tra le maggiori attrattive di ogni motorshow.

Le vetture con prestazioni e design estremo a Monaco si contano letteralmente sulle dita di una mano, anche per la mancata presenza dei più noti marchi di sportive, da Ferrari a Lamborghini, da Bugatti a Pagani: sono Mercedes-AMG Project One e Porsche Mission R Concept.  

Mercedes-AMG Project One

Dopo anni di attesa, arriva sullo stand Mercedes la AMG Project One, vista per la prima volta addirittura al Salone di Francoforte del 2017 e presentata dall’allora ceo del gruppo Daimler Dieter Zetsche. La vettura sarebbe finalmente nella sua versione definitiva, anche se Mercedes-Benz ha preferito indirizzare i riflettori sulla berlina elettrica EQE e sui concept a zero emissioni EQG, Maybach EQS e Smart Concept #1.

La Project One è un mostro da pista ad altissime prestazioni con tecnologie propulsive derivate direttamente dalla Formula 1. Il motore a benzina è un 1.6 V6 che lavora in coppia con ben quattro motori elettrici per una potenza complessiva di oltre 1.000 cavalli. I propulsori a zero emissioni saranno posizionati uno nel turbo, proprio come nelle Formula 1, uno sul motore, mentre i due restanti muoveranno le ruote anteriori per una trazione integrale elettrica.

Il design della vettura sembra essere rimasto sostanzialmente intatto rispetto al primo modello visto nel 2017. Nuovo, in particolare, il badge E-Performance che compare ben visibile sulla pinna della coda così come è inedita la colorazione in rosso opaco con appendici aerodinamiche a contrasto. I prezzi e la data di consegna definitiva dei 275 esemplari non sono ancora stati comunicati, ma si parla di fine 2021 per circa 2-2,5 milioni di euro.

Porsche Mission R Concept

La seconda auto esotica ad alte prestazioni all’IAA Mobilty è la Mission R, concept car Porsche che, secondo quanto dichiarato da Michael Mauer, capo del design del costruttore tedesco, “nasconde moltissimi indizi sui prossimi modelli Porsche”. Due motori elettrici per 800 chilowatt di potenza (1.088 cavalli), pacco batterie da 80 chilowattora, tecnologia a 900 Volt e un gigantesco spoiler posteriore per prestazioni e immagine fuori dal comune.

Una vera showcar, che forse non resterà solo questo: “La concept è la nostra visione del motorsport completamente elettrico per i privati”, continua Mauer. Una ipotetica Gt da corsa per i clienti, insomma, come lo sono la 911 GT3 R e la Cayman GT4 Clubsport, che derivano strettamente da un modello stradale, motivo per cui non escluderemmo a priori che in futuro possa vedere la luce una versione di produzione della concept.

All’IAA Mobility 2021 la folla di appassionati si è radunata attorno a questi due modelli: la voglia di sognare, almeno quella, c'è ancora. 

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

La concept elettrica presentata dal costruttore al Salone di Monaco ridefinisce gli standard nel motorsport. Ha 1.088 cavalli, per uno 0-100 in meno di 2,5 secondi