Ultimo aggiornamento  15 ottobre 2021 23:04

Volkswagen ID.Buzz, i primi prototipi.

Angelo Berchicci ·

All'IAA di Monaco Volkswagen ha mostrato i primi prototipi, ancora semi-camuffati, dell'ID.Buzz in versione a guida autonoma. Il van elettrico, che si ispira nell'estetica al mitico pulmino "Bulli" degli anni '60, sarà in grado di muoversi senza conducente grazie soprattutto all'innovativo sensore Lidar, una novità a cui Volkswagen sta lavorando assieme alla startup americana Argo AI e alla società Moia.

Sfrutta le onde luminose

Come già anticipato negli scorsi mesi, l'ID.Buzz verrà declinato in tre allestimenti: guida autonoma (per i servizi di ride hailing), trasporto persone e trasporto merci. La prima versione a essere mostrata al pubblico è proprio quella con tecnologia driverless, i cui test su strada e in laboratorio stanno proseguendo (anche nella città di Monaco) in vista del suo impiego come robotaxi a partire dal 2025 ad Amburgo, un servizio che sarà affidato a Moia, società creata da Volkswagen per la nuova mobilità.

La chiave della nuova tecnologia driverless della Casa di Wolfsburg è il sistema Lidar, sviluppato grazie al know how della Argo AI di Pittsburgh. A differenze dei tradizionali radar, il Lidar non sfrutta onde sonore ma onde luminose, che vengono riflesse dagli oggetti circostanti per creare una sorta di scanner visivo.

Maggiore accuratezza

Secondo l'azienda, questo sistema permette di avere maggiore accuratezza rispetto a un radar e rilevare oggetti fino a 400 metri. Sarà presente inoltre una "Geiger mode" in cui il Lidar riconosce persino le particelle visive più piccole, come un singolo fotone, consentendo di individuare anche gli oggetti meno riflettenti. Nel complesso l'ID.Buzz a guida autonoma sarà dotato di 11 radar, 14 telecamere e 6 Lidar. Nessuna notizia, al momento, sui tempi per vedere le tradizionali versioni passeggeri e commerciale del van elettrico.

Tag

Argo AI  · Guida Autonoma  · ID.Buzz  · Volkswagen  · Volkswagen Bulli  · Volkswagen ID.Buzz  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Ispirata alla concept ID.Vizzion, la berlina elettrica della Casa arriverà nel 2023. Sarà lunga come una Passat, ma spaziosa come l'ex ammiraglia Phaeton