Ultimo aggiornamento  21 ottobre 2021 01:23

Toyota investe in batterie più performanti.

Paolo Odinzov ·

Toyota prevede di spendere più di 13,5 miliardi di dollari entro il 2030 per sviluppare batterie destinate alla sua prima gamma bZ di modelli completamente elettrici in arrivo a partire dal prossimo anno.

A dare la notizia la testata Automotive News Europe, secondo cui il costruttore giapponese sarebbe intenzionato anche a ridurre il costo degli accumulatori di circa il 30%, lavorando sui materiali utilizzati e sulla struttura delle celle, oltre a studiare soluzioni tecnologiche per aumentare al massimo l'efficienza delle sue auto con la spina.

Migliorare il consumo di energia

"Vogliamo migliorare del 30% il consumo di energia, che è un indicatore della quantità di elettricità utilizzata per chilometro, a partire dalla versione di serie della bZ4X", ha detto il responsabile della tecnologia Toyota Masahiko Maeda, riferendosi al suv compatto sviluppato dal costruttore assieme a Subaru, il cui lancio sul mercato dovrebbe avvenire nel 2022.

Accumulatori allo stato solido

Per aumentare le prestazioni delle sue auto elettriche (ma anche di quelle ibride), Toyota intende inoltre iniziare a produrre in massa batterie allo stato solido entro il 2025. "Sono più dense di energia, si caricano più velocemente e sono meno inclini a prendere fuoco. Potrebbero presto sostituire le batterie agli ioni di litio liquido", dice sempre Maeda.

Tag

Batterie auto  · Gruppo Toyota  · Toyota  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Secondo il media asiatico DigiTime, il colosso del tech di Cupertino starebbe discutendo con la Casa giapponese per avviare entro il 2024 la produzione in massa della sua auto

· di Francesco Paternò

In 4,18 metri di lunghezza un design personale e l'efficiente sistema full hybrid da 116 cavalli ereditato dalla berlina. Sicurezza al top, ecco come va