Ultimo aggiornamento  18 settembre 2021 13:50

Stellantis, a settembre summit su Torino.

Redazione ·

Entro settembre si svolgerà un incontro tra il governo, Stellantis e le autorità locali del Piemonte, regione e città di Torino, per fare chiarezza sul futuro dell’azienda automobilistica nel suo tradizionale territorio di riferimento e programmare le prossime mosse per il rilancio produttivo dell'intera area.

L’iniziativa - di cui si era già parlato nelle scorse settimane durante una videoconferenza con anche il sindaco di Torino Chiara Appendino - è stata confermata nel corso di un incontro informale tra il ministro allo sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, il sottosegretario Gilberto Pichetto Fratin (originario di Biella ed ex vice presidente della regione) e l'attuale numero uno del Piemonte Alberto Cirio.

L'affare con Intel

Fra gli argomenti che saranno verosimilmente toccati dal vertice, anche le ricadute dopo la scelta del governo di aprire la gigafactory italiana a Termoli, decisione che ha dato il via a un dibattito sul futuro industriale e produttivo del Piemonte e del suo capoluogo, con un occhio  particolare alla situazione del settore dell’automotive.

In particolare Giorgetti, proprio all’epoca della preferenza data allo stabilimento molisano per la realizzazione delle batterie per le auto elettriche, aveva invece indicato la parte non attualmente utilizzata della fabbrica torinese di Mirafiori, come il luogo ideale per il nuovo impianto sul territorio europeo di Intel destinato ai microprocessori. Secondo quanto riferito, nell’incontro di ieri è stato confermato questo indirizzo, tanto che regione e comune hanno fatto sapere di voler portare avanti il dossier per la candidatura da presentare al più presto al colosso statunitense.

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Il nuovo centro stile, in cui confluirà il Peugeot Design Lab, lavorerà sia per i brand del gruppo sia per società esterne. A capo Klaus Busse e Arnault Gournac

· di Redazione

L’annuncio del ceo di Stellantis Tavares all’Electrification Day del gruppo. La storica fabbrica di motori in Molise riconvertita per le batterie. Plauso dei sindacati