Ultimo aggiornamento  27 novembre 2021 09:08

Nuova Range Rover, tutto quello che sappiamo.

Edoardo Nastri ·

Gli oltre 50 anni di carriera l’hanno fatta diventare una vettura simbolo per gli appassionati e per il marchio inglese. La nuova Range Rover sta portando a termine le ultime prove su strada, fuoristrada e pista (anche una vettura del suo rango non può sottrarsi agli ormai immancabili test al Nurburgring) per debuttare tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022 nella sua quinta generazione dal 1970. Nuova piattaforma, design inedito, motori elettrificati e lusso da vendere. Ecco tutto quello che sappiamo sulla prossima Range Rover.

Piattaforma inedita

La quinta Range Rover porterà al debutto la nuova piattaforma del gruppo Jaguar Land Rover. Il modello sarà basato sulla MLA (Modular Longitudinal Architecture), un’architettura altamente modulare in alluminio capace di ospitare diverse tipologie di sistemi propulsivi, dai convenzionali motori termici ai mild hybrid, dagli ibridi plug-in ai 100% elettrici. La MLA costituirà la base dei suv più grandi del gruppo tra cui ci sarà anche la nuova Range Rover Sport.

Design inedito

Il design della nuova Range Rover è frutto del lavoro del centro stile diretto da Massimo Frascella sotto la supervisione di Gerry McGovern, capo del design del gruppo Jaguar Land Rover. La quinta generazione del fuoristrada di lusso inglese assomiglierà maggiormente alla Velar grazie ad alcuni dettagli come proiettori più sottili, profilo con maniglie a scomparsa e linea del tetto più spiovente, mentre le proporzioni generali rimarranno sostanzialmente invariate. Probabile l'arrivo anche di una versione a sette posti.

Per gli interni è confermata l’impostazione minimalista volta alla quasi completa rimozione dei comandi fisici: la gestione delle impostazioni avverrà attraverso più display ad alta risoluzione, ulteriormente evoluti rispetto all’attuale generazione. All’infotainment Touch Pro Duo si aggiungerà un sistema di comandi vocali che permetterà alla Range di dialogare con il proprietario e le consentirà di imparare grazie all’intelligenza artificiale abitudini e gusti di conducente e passeggeri, dalla posizione dei sedili alle stazioni radio alle destinazioni preferite.

Elettrificazione al centro

Sotto il cofano della quinta Range ci saranno diversi propulsori elettrificati, fattore fondamentale per contenere le emissioni di CO2 ed evitare al marchio pesanti sanzioni per il superamento dei limiti posti dall’Unione Europea. La vettura verrà offerta con motorizzazioni benzina e diesel sempre abbinate a sistemi elettrificati mild hybrid a 48 Volt o plug-in.

Le versioni ibride ricaricabili avranno motori a benzina a quattro o sei cilindri (rispettivamente 2.0 e 3.0 di cilindrata), mentre il diesel sarà il 3.0 sei cilindri in linea declinato in diverse potenze. La nuova piattaforma consente anche la totale elettrificazione: possibile, quindi, il debutto anche di una variante 100% elettrica.

Capacità off-road

Sebbene si tratti di un suv di lusso capace di competere con vetture come Bentley Bentayga, Bmw X7 e Mercedes Gls, da sempre la Range Rover ha spiccate doti fuoristradistiche che la rendono unica rispetto alle concorrenti. Impossibile quindi per il costruttore inglese deludere le aspettative dei numerosi appassionati del modello.

Trazione, taratura delle sospensioni, differenziali, lettura delle superfici di percorrenza: tutto sarà controllato elettronicamente dal Terrain Response. Per migliorare al tempo stesso il comfort di marcia e le prestazioni in fuoristrada la nuova Range Rover disporrà di barre antirollio attive.

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Land Rover ha diffuso alcuni teaser della prossima generazione del suo fuoristrada. La presentazione ufficiale è prevista per il 26 ottobre