Ultimo aggiornamento  24 ottobre 2021 05:43

Mobilize: una Limo per la nuova mobilità.

Edoardo Nastri ·

Il primo veicolo di Mobilize, società del gruppo Renault dedicata all’offerta di servizi di nuova mobilità, è una berlina elettrica che viene dalla Cina. Renault e il costruttore Jiangling l’hanno sviluppata insieme per la Repubblica popolare nel 2018 dove viene venduta con il nome di Ezoom Yi, mentre in Europa si chiamerà Limo e verrà offerta esclusivamente per servizi di ride hailing (passaggi con taxi privati gestiti via app) tramite contratti di noleggio flessibili in termini di durata e chilometraggio e con pacchetti comprensivi di assicurazione, manutenzione e soluzioni per la ricarica.

“E’ la risposta alle evoluzioni del mercato del trasporto delle persone. Questa offerta combina un veicolo e servizi flessibili, dimostra la capacità di Mobilize di soddisfare le nuove esigenze degli utenti”, dice Clotilde Delbos, direttore generale di Mobilize. La Limo verrà utilizzata sulle strade europee per servizi di noleggio con conducente e taxi che saranno commercializzati dall'azienda a partire dalla seconda metà del 2022.

Mercato in crescita

La sperimentazione del servizio di ride hailing partirà con una flotta di quaranta Limo, mentre i dettagli del piano verranno resi noti il prossimo 8 settembre al Salone di Monaco IAA. Secondo quanto stimato dal gruppo francese, il mercato dei taxi privati in Europa conoscerà in questo decennio una forte crescita arrivando a raggiungere un valore di 50 miliardi di euro nel 2030 contro gli attuali 28.

La Mobilize Limo – 4,67 metri di lunghezza, 1,83 di larghezza, 1,47 di altezza e con un bagagliaio di 411 litri - non ha alcuna somiglianza con le altre vetture del gruppo Renault. La berlina è spinta da un motore elettrico da 110 chilowatt (150 cavalli) alimentato da un pacco batterie da 60 chilowattora per un’autonomia dichiarata di 450 chilometri con un pieno di energia. La coppia disponibile al tocco dell’acceleratore è di 220 newtonmetri, mentre sono necessari 9,6 secondi per coprire il canonico 0-100 e la velocità massima è limitata a 140 chilometri orari.

Primo di una serie di modelli

La Limo viene proposta da Mobilize con un equipaggiamento che bada alla praticità – sono solo tre le colorazioni disponibili per la carrozzeria, così come i rivestimenti sono in TEP per una maggiore facilità nella pulizia – ma al tempo stesso offre un adeguato pacchetto tech. Sulla plancia troviamo due pannelli digitali per il controllo della strumentazione (10,25 pollici) e del sistema infotainment (12,3 pollici). Il sistema multimediale a bordo di include la funzione di mirroring dello smartphone, un equipaggiamento essenziale visto che la maggioranza degli autisti utilizza il proprio telefono per la navigazione e l’accesso alle piattaforme dei servizi di ride hailing.

La flotta dei veicoli Mobilize si arricchirà nei prossimi anni di altri modelli. Secondo quanto indicato da Luca de Meo, ceo del gruppo Renault, nel piano di rilancio “Renaulution”  la fine dell’anno vedrà l’arrivo di una versione pensata per il car sharing dell’elettrica Dacia Spring, mentre nel 2023 toccherà al quadriciclo elettrico EZ-1. L’ultimo della gamma sarà un veicolo elettrico dedicato a trasporto merci e logistica.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Al salone IAA di Monaco il brand per la mobilità condivisa del gruppo Renault espone la sua gamma di oggi e di domani. Ecco Limo, Duo, Bento e Hippo