Ultimo aggiornamento  28 novembre 2021 18:10

Waymo, robotaxi anche a San Francisco.

Redazione ·

Waymo manda i suoi robotaxi alla conquista di San Francisco. La società nata da uno spin off di Google ha infatti dato il via a una nuova fase sperimentale nella quale accetterà a bordo dei suoi mezzi - delle Jaguar I-Pace - un selezionato pubblico di tester. L’obiettivo, così come la prassi seguita, è lo stesso di Phoenix: aprire a tutti il servizio e senza più bisogno di un assistente di sicurezza a bordo del veicolo che prenda i comandi in caso di necessità.
I primi test in California sono iniziati la scorsa settimana anche se Waymo ha preferito non divulgare notizie più dettagliate su quante auto costituiscano la sua flotta e quando si può prevedere che questa funzionerà con un'autonomia del 100%, senza più interventi umani.
Chiunque voglia unirsi al programma sperimentale può farlo, semplicemente scaricando la versione della app “Waymo One” dedicata a San Francisco.

Un posto difficile

La notizia dell’arrivo dei robotaxi di Waymo anche nella città sulla baia non è secondaria. Quando il servizio venne annunciato a Phoenix - nel 2017 - si parlò di una scelta fatta tenendo conto della natura stessa della città. Quello in Arizona è un centro urbano “diffuso”, molto moderno, con strade larghe e poche asperità, visto che Phoenix è praticamente costruita ai bordi del deserto.

San Francisco è invece una realtà molto più caotica, con aree storiche, continui saliscendi, condizioni climatiche estremamente diversificate: basti pensare al fenomeno della nebbia che praticamente a orari fissi avvolge il Golden Gate e l’area che si affaccia sulla baia. Si tratta quindi di una sfida molto più ardua per l’intelligenza artificiale alla guida. Un robot alle prese con le curve strette e i saliscendi di Lombard Street, uno dei luoghi simbolo della città californiana, farà sicuramente notizia.

Tag

California  · Robotaxi  · San Francisco  · Waymo  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

A San Francisco si ripete da settimane un curioso fenomeno: le auto autonome di Waymo finiscono tutte in un vicolo cieco nel quartiere di Richmond

· di Paolo Borgognone

L’azienda ha riprodotto al computer 91 scenari di sinistri con vittime avvenuti in Arizona tra il 2008 e il 2017: l'intelligenza artificiale alla guida ne avrebbe evitati o...

· di Paolo Borgognone

Per John Krafcik - ceo del’azienda Usa – le auto senza conducente arriveranno ma servirà più del previsto. “Anche dalla prima orbita al viaggio sulla Luna ci sono voluti 10 anni”