Ultimo aggiornamento  27 ottobre 2021 04:44

Messi, Parigi val bene un garage.

Redazione ·

Spostare 20 auto - almeno - da Barcellona a Parigi non è uno scherzo. Ma è quello che, verosimilmente, dovrà fare Lionel Andrés Messi, 34 anni di Rosario, Argentina, in lizza per essere il miglior calciatore di sempre che viene ufficialmente presentato oggi 11 agosto dalla sua nuova squadra, il Paris Saint Germain. Dopo una vita in Catalogna il calciatore argentino - per la sua stazza piccola soprannominato “la pulga”, la pulce - cambia quindi casacca. E nel trasferimento porterà con se anche il suo straordinario parco auto valutato diversi milioni di euro.

Collezione da star

Ovviamente sulle auto possedute da un multimiliardario come Messi - considerato da Forbes lo sportivo più ricco del mondo nel 2019, davanti l’eterno avversario Cristiano Ronaldo e con un patrimonio stimato da 600 milioni di euro - ci si potrebbe scrivere un libro. E l’elenco è variegato. Si parte da una Mini Cooper S, in versione cabrio, e si passa per i marchi che da sempre significano stile ed eleganza, Ferrari (F430 e una Spider Scaglietti d'epoca), Maserati (Gran Turismo S), Cadillac (Escalade), Mercedes e naturalmente Audi (R8 coupé e Spider, Q7 e A7 Sportback), visto che la Casa tedesca è, tra le altre cose, sponsor del Barcellona.

Per Lionel, che nella sua vita è stato anche testimonial per il gruppo Tata Motors, c’è spazio anche per le suggestioni cinematografiche, come per la Dodge Charger SRT8 prelevata direttamente dal set della saga “Fast and Furious”. Naturalmente, non mancano vetture meno appariscenti ma utili all’ambiente, come una Toyota Prius e una Lexus RX, entrambe ibride. Che saranno anche molto importanti per Messi, viste le ferree regole sulle emissioni che sono in vigore nella caotica e inquinata capitale francese.

Il pezzo forte

Ciliegina sulla torta di una collezione da sogno, la Pagani Zonda Roadster, bolide da oltre 330 all’ora, prodotta in soli 100 esemplari e che ha un prezzo che oscilla intorno ai 2,2 milioni di euro. Un’auto che non poteva mancare nella collezione della “Pulga” visto che prende il nome da un vento che soffia nelle pampas della natia argentina.

Tag

Barcellona  · Lionel Messi  · Pagani Zonda R  · Parigi  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Le nuove regole per il trasporto pubblico e privato dal 30 agosto. Restano i 50 sui grandi boulevard periferici e sugli Champs-Elysées, i 70 sulla tangenziale intorno alla città

· di Redazione

Il campione portoghese della Juventus ha visitato la fabbrica di Maranello e incontrato Charles Leclerc e Carlos Sainz. Forse ha fatto anche acquisti

· di Paolo Borgognone

Oggi al via i mondiali di calcio. Si apre la corsa al titolo tra i più famosi calciatori del pianeta. Che si sfidano anche a colpi di fuoriserie