Ultimo aggiornamento  18 settembre 2021 07:41

Volkswagen, tre allestimenti per l'ID. Buzz.

Edoardo Nastri ·

Saranno tre le versioni in cui verrà declinato il futuro Volkswagen ID. Buzz, il van elettrico costruito sulla piattaforma Meb il cui debutto in Europa è previsto per il prossimo anno. A seconda dei mercati di riferimento la ID. Buzz verrà offerta in versione passeggeri a sei posti, destinata anche ai servizi di ride pooling (auto condivisa), oppure in allestimento ride hailing (trasporto privato con autista), con layout interno a quattro posti.

La prima versione sarà quella dedicata al mercato europeo, mentre la seconda, con schema di interni concepito come una lounge, è stata pensata per gli Stati Uniti, dove l’auto arriverà solo nel 2024. Il terzo allestimento, progettato per entrambi i mercati, sarà il "Cargo", un veicolo commerciale elettrico pensato soprattutto per le società di logistica e distribuzione dell'e-commerce.

A guida autonoma dal 2025

Il veicolo, successore ideale del mitico pullmino T1 degli anni ’60, sarà inoltre il primo modello di Volkswagen a essere dotato di guida autonoma. Attualmente il costruttore tedesco sta testando i i prototipi robot del furgone, mentre, secondo quanto dichiarato, i dispositivi per la guida autonoma saranno pronti per il debutto sul mercato nel 2025.

Una tecnologia da cui il gruppo Volkswagen si aspetta diversi introiti. Christian Senger, responsabile per lo svilluppo della guida autonoma del costruttore tedesco, ha dichiarato che Volkswagen conta su circa 70 miliardi di euro di entrate entro la fine del decennio da proventi per i servizi di mobilità, tra cui la consegna dei pacchi automatizzata e la condivisione delle corse.

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

L'erede del celebre Bulli sarà soltanto elettrico e arriverà nel 2022. Via la Touran, è la proposta originale del marchio per dare nuova vita a un segmento in forte calo