Ultimo aggiornamento  20 settembre 2021 15:25

Lamborghini Countach, l'omaggio è virtuale.

Angelo Berchicci ·

Un gruppo di graphic designer ha voluto rendere omaggio a una delle supercar più amate e ammirate di sempre, la Lamborghini Countach, di cui nel 2021 cade il 50esimo anniversario dalla presentazione.

Linee sempre riconoscibili

Correva l'anno 1971 quando al Salone di Ginevra Bertone svelò al mondo il primo prototipo di quella che sarebbe diventata la Lamborghini Countach, disegnata da Marcello Gandini. "Un importante aspetto del nostro lavoro è stato sottolineare la doppia anima del progetto originario: la Countach rappresentava sia un nuovo canone estetico, sia un'auto con performance da primato. Questa dualità è la chiave che abbiamo cercato di rispettare" scrivono sul loro portfolio i disegnatori di ARC Design.

Il risultato del loro lavoro è la Countach50, una rivisitazione in chiave moderna della supercar di Sant'Agata Bolognese, realizzata sotto forma di render. L'aspetto inconfondibile della Countach è stato ovviamente preservato: le superfici della carrozzeria sono lisce e pulite, senza troppe appendici aerodinamiche, e sono interrotte da tagli netti.

Bassa, larga, filante e spigolosa, la Countach50 riceve in dote una serie di dettagli che rendono il suo look più attuale, come i proiettori a led sia anteriormente (scompaiono invece i fari pop-up), sia posteriormente, dove ritroviamo la particolare sagoma della fanaleria a esagono irregolare. In questo caso, tuttavia, gli elementi luminosi sono costituiti da sottili elementi a led simili a venature. Immancabili le portiere che si aprono verticalmente, il lunotto trasparente con le tipiche feritoie, dietro il quale si può ammirare il propulsore V12, e le appendici aerodinamiche attive, che a vettura ferma scompaiono all'interno della carrozzeria.

Tecnicamente realizzabile

Molto scenografica la soluzione adottata per gli scarichi, inseriti in una struttura trapezoidale che sovrasta il diffusore posteriore in carbonio. Attenzione è stata data anche agli interni, che riprendono il layout delle moderne Lamborghini, abbinato però a una plancia minimalista, dominata da un unico grande schermo touchscreen.

"I render della Countach50 sono stati creati prendendo come base la Lamborghini Aventador, di cui abbiamo mantenuto la struttura, la tecnologia e la meccanica. Di conseguenza, il progetto sarebbe - tecnicamente - realizzabile" aggiungono da ARC Design. Chissà se qualcuno avrà il coraggio, e la disponibilità economica, per trasformare in realtà questo esercizio di immaginazione.

Tag

Countach  · Lamborghini  · Lamborghini Countach  · Render  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

Un graphic designer ha immaginato un ipotetico restomod della storica vettura degli anni '60. E la mente corre al prototipo mai realizzato del 2003