Ultimo aggiornamento  21 ottobre 2021 13:41

Honda apre a nuove alleanze.

Angelo Berchicci ·

Honda non esclude il ricorso in futuro ad alleanze con altri costruttori. A dirlo è Toshihiro Mibe, diventato ceo e presidente della Casa ad aprile. Si tratta di un segnale di rottura per il brand, che ha una partnership in atto con General Motors ma è rimasto l'unico costruttore giapponese privo di alleanze strategiche (Subaru, Mazda, Suzuki e Daihatsu fanno parte della galassia Toyota, mentre Nissan e Mitsubishi sono legati a Renault).

Una mossa quasi obbligata

La svolta per Honda potrebbe essere inevitabile in vista della rivoluzione elettrificata a cui il costruttore si appresta (nel 2040 dirà addio all'endotermico). "Se attraverso un'alleanza Honda può raggiungere prima i suoi obiettivi, allora è quello che cercheremo di creare" ha dichiarato il ceo.

"Stringere un'alleanza per noi potrebbe significare un'enorme crescita nell'offerta di auto elettriche, considerando come oggi queste vetture non siano fattibili se si confronta la domanda con i costi di sviluppo" ha aggiunto Mibe.

La partnership con GM

Il manager non ha fornito ulteriori dettagli sui possibili brand con cui formare un'alleanza. L'ipotesi più probabile rimane General Motors, la cui partnership con Honda negli ultimi mesi è stata rinforzata da nuovi progetti condivisi. Il più importante è il Prologue, il suv elettrico di nuova generazione che Honda ha intenzione di lanciare nel 2024, costruito sfuttando una piattaforma dedicata e la tecnologia Ultium per gli accumulatori, entrambe frutto di GM.

I due costruttori collaborano anche in diversi progetti nel campo dei powertrain a celle a combustibile e in quello dei sistemi di guida autonoma.

Tag

elettrificazione  · Gm  · Honda  · 

Ti potrebbe interessare

· di Colin Frisell

Lo stabilimento della Casa giapponese, aperto 36 anni fa, chiude i battenti definitivamente. Secondo i sindacati 7mila posti di lavoro a rischio

· di Patrizia Licata

Sarà questo il nome del primo suv elettrico della Casa giapponese. Arriverà nel 2024 e sarà realizzato in partnership con General Motors