Ultimo aggiornamento  28 novembre 2021 18:35

Car sharing: Torino abbatte il canone.

Marina Fanara ·

Il Comune di Torino ha deciso di eliminare il canone annuale dovuto dagli operatori di car sharing a partire dal prossimo bando di gara per l'affidamento del servizio. L'iniziativa, chiesta più volte dal settore e finora adottata solo a Roma, prevede l'azzeramento totale dell'imposta dovuta per il primo anno di attività. Dopodiché le aziende di car sharing saranno tenute a versare l'imposta solo nel caso in cui dovessereo superare alcuni obiettivi fissati dal Comune e basati su un numero consistente di noleggi giornalieri (si parla di una media di quindici per ogni vettura in flotta).

Tariffe ridotte al minimo

In sintesi, l'operatore sarà tenuto a pagare il canone solo se raggiungerà livelli di profitto tali da potergli permettere di sostenere l'onere comunale. E anche in questo caso, secondo quanto deciso dall'Amministrazione torinese, non pagherà una tariffa piena, ma avrà diritto a uno sconto del 75% che farà scendere l'importo dovuto da 800 a 200 euro a vettura.

"Siamo molto soddisfatti", sottolinea Luigi Licchelli, Business development lead Italy di Share Now, il car sharing di Bmw-Daimler, operativo a Torino dal 2015 e che oggi conta 93mila iscritti e 350 auto condivise e a flusso libero, "l'avviso pubblicato dall'Amministrazione torinese rappresenta un aiuto concreto per i player del settore che, nonostante l'emergenza pandemica e il conseguente calo della domanda, non hanno mai smesso di fornire alla cittadinanza un servizio sicuro, affidabile e che è ormai ritenuto una colonna portante della mobilità urbana sostenibile".

"Una decisione quella del Comune", aggiunge il manager, "che  conferma, ancora una volta, quanto il car sharing costituisca un servizio di rilevanza pubblica e quanto la città di Torino voglia investire nel futuro della mobilità condivisa e sostenibile, facendo in modo che questa possa crescere ancora, senza incorrere in aggravi economici che ne ostacolino lo sviluppo".

Tag

Car Sharing  · share now  · Torino  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

L'assessore Marco Granelli ha presentato il progetto a “stallo fisso”, in grado di servire anche chi si sposta quotidianamente dai comuni della Città Metropolitana