Ultimo aggiornamento  09 dicembre 2021 09:05

Aosta aggiorna il Piano del traffico urbano.

Redazione ·

Aosta aggiorna il Piano generale del traffico urbano (Pgtu del 2011) con la definitiva approvazione da parte della giunta comunale. Le novità riguardano tre rotonde, un tratto di ztl in via Monte Solarolo, "strade scolastiche" chiuse a tempo davanti alle sedi di elementari e medie, corsie preferenziali per i mezzi pubblici in via Torino e in via Jean-Boniface Festaz e 15 chilometri di nuove piste ciclabili.

I dettagli

Secondo il Comune, il Pgtu "pone particolare attenzione all'esigenza di riqualificazione e all'aumento dell'attrattività del centro storico, conseguibile con l'alleggerimento della pressione del traffico veicolare privato motorizzato (Ztl, sensi unici, corsie preferenziali). Le tre nuove rotonde previste saranno sulla statale 26 in via Roma, all'incrocio con via Jean De la Pierre e strada della Consolata; tra corso Battaglione Aosta, via Giorgio Elter e via Lys; il piazza Bruno Salvadori, davanti alla chiesa di Saint-Martin. È previsto, dopo l'apertura del nuovo parcheggio nell'ex caserma Testa Fochi, di trasformare di via Monte Solarolo in area Ztl, e di "liberare progressivamente piazza della Repubblica dai parcheggi, consentendo la riprogettazione dell'area".

"Uso intelligente dell'auto"

L'aggiornamento del Pgtu è depositato per 30 giorni per la presentazione di osservazioni anche da parte di singoli cittadini, per poi essere sottoposto all'approvazione del Consiglio comunale. "Il documento conferma gli obiettivi di fondo e l'impostazione legata alla sostenibilità, favorendo gli spostamenti con mezzi a minor impatto ambientale, pedonali, ciclabili e trasporto collettivo, e azioni che scoraggiano gli spostamenti in auto, incoraggiandone un uso maggiormente efficiente", dice l'assessore alla Mobilità, Loris Sartore. L'assessore ricorda le "scelte strategiche" tra cui "la pedonalizzazione completa dell'area dell'Arco d'Augusto; la realizzazione di un hub dei trasporti nell'area della telecabina per Pila (la cosiddetta "Porta Sud") che consentirà di realizzare un nodo di interscambio tra i vari mezzi di trasporto; il completamento dei prolungamenti di via Paravera sino a via Valli valdostane e di via Vittime del Col du Mont fino a via Ernest Page, nella zona della Croix Noire".

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

I contributi per l'acquisto di veicoli a basse emissioni varati a inizio ottobre hanno superato l'esame delle commissioni. Ora il provvedimento passa in Giunta per il varo...