Ultimo aggiornamento  03 dicembre 2022 12:54

Prologue, la nuova era di Honda.

Patrizia Licata ·

Si chiamerà Prologue il primo suv elettrico di Honda: un nome che è di per sé un manifesto per il costruttore giapponese che prepara la sua transizione a una produzione esclusivamente a emissioni zero.

Scarni i dettagli per ora: l’azienda ha solo fatto sapere che Prologue arriverà sul mercato nord-americano nel 2024 e che sarà “altamente competitiva” e dotata di tutte le caratteristiche “che i clienti Honda si aspettano”. Verrà realizzata sulla piattaforma modulare per auto elettriche di General Motors con batterie Ultium, che la casa giapponese utilizza grazie alla partnership con il big di Detroit.

La rivoluzione elettrica parte dal Nord America

Prologue guida la strategia di transizione di Honda verso un futuro full-electric partendo dal Nord America, il suo mercato numero uno (l’azienda realizza qui il 56% delle vendite). Ulteriori dettagli sul Suv saranno comunicati nei prossimi mesi, ma Honda ha intanto predisposto una pagina web dedicata a Prologue in cui intende dialogare con i futuri acquirenti – segno che vuole tenere conto delle esigenze del mercato nella fase di lancio.

In arrivo nuovi modelli sulla piattaforma proprietaria

Sempre nel 2024 in Nord America Honda lancerà il primo Suv a batteria col suo brand del lusso Acura. Anche questo sarà prodotto utilizzando la piattaforma di General Motors. Honda sta intanto sviluppando la sua piattaforma proprietaria per auto elettriche, chiamata eArchitecture, con cui realizzerà, a partire dal 2025, una nuova serie di veicoli a emissioni zero, dedicati anche al continente europeo.

Nei giorni scorsi il presidente e nuovo ceo Toshihiro Mibe ha annunciato che dal 2040 Honda non produrrà più motorizzazioni termiche ma solo elettriche a batteria.

Tag

Honda  · Honda Prologue  · Prologue  · Suv elettrico  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

La Casa giapponese potrebbe presto stringere partnership strategiche con altri costruttori. A dirlo è il ceo Toshihiro Mibe: "sarebbe un aiuto nell'elettrificazione"

· di Angelo Berchicci

La nuova generazione della 5 porte giapponese presenta un look meno complesso rispetto al passato, pensato per il vecchio continente. Sarà solo full hybrid