Ultimo aggiornamento  08 dicembre 2021 23:01

Renault, nuove partnership per le batterie.

Angelo Berchicci ·

Il gruppo Renault ha stretto due nuove partnership strategiche per la progettazione e realizzazione di accumulatori. In particolare, gli accordi sono stati siglati con il colosso cinese Envision AESC, già fornitore di Nissan, e con la startup di Grenoble Verkor.

Una gigafactory a Douai

La collaborazione con Envision, che si affiancherà a quella in essere con LG per le batterie della futura Megane elettrica, prevede la realizzazione di una gigafactory a Douai, nella Francia settentrionale. L’impianto avrà una capacità di 9 gigawattora nel 2024 che si estenderà fino a 24 gigawattora entro il 2030, e sarà inserita all’interno del polo per la produzione di batterie e vetture elettriche denominato Renault ElectriCity, composto anche dagli stabilimenti di Maubeuge e Ruitz. Il gruppo cinese investirà 2 miliardi di euro nel sito di Douai, dove si stima che verranno creati almeno 2.500 posti di lavoro entro la fine del decennio.

Batterie ad alte prestazioni

Con la Verkor, invece, è stato firmato un protocollo d’intesa in base al quale il gruppo Renault entrerà nel capitale della startup con una partecipazione di almeno il 20%. Alla collaborazione con la Verkor sarà affidato il compito di sviluppare batterie ad alte prestazioni per vetture di segmento C o superiori della gamma Renault e per i modelli Alpine. Anche in questo caso si stima che verranno creati nuovi posti di lavoro diretti, quantificati in circa 200 assunzioni.

Tag

Batterie  · Groupe Renault  · Renault  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

Il costruttore ha svelato una strategia per arrivare già nel 2025 ad avere il mix più ecologico nel mercato europeo, con oltre il 65% di veicoli elettrici

· di Angelo Berchicci

Abbiamo guidato la versione full hybrid della suv-coupé, spinta dallo stesso powertrain da 145 cavalli adottato sulla Clio. Prezzi da 31.850 euro