Ultimo aggiornamento  17 ottobre 2021 12:09

Nuova Qashqai, il crossover secondo Nissan.

Paolo Odinzov ·

Inutile nasconderlo, dopo averla vista, toccata e soprattutto sentita raccontare dai progettisti fin dalla realizzazione dei primi prototipi, un po’di curiosità nel provare la nuova Nissan Qashqai la avevamo. Anche perché reinventare per la terza volta un modello che dal 2007 ad oggi ha venduto solo in Europa oltre 3 milioni di esemplari, dei quali 340mila in Italia, al quale spetta per altro il merito di aver inaugurato il segmento dei crossover, non è certo cosa da poco.

Siamo allora andati a guidare la Qashqai nei dintorni di Roma, in attesa che arrivi a fine giugno nelle concessionarie con un listino a partire da 25.500 euro. Abbiamo avuto l’opportunità di metterci al volante delle versioni mild hybrid 1.3 a benzina da 140 e 158 cavalli, a cui si aggiungerà nella gamma il prossimo anno la variante e-Power della vettura, spinta da un motore elettrico alimentato dall'energia prodotta a bordo da un'unità termica. Un sistema al momento unico nel mercato italiano, che Nissan già propone con successo in Giappone sulla Note.

Dalla linea alla meccanica cambia tutto

Tornando al nostro test, le sorprese non sono mancate. A partire dal radicale cambiamento nella linea, più filante e all’apparenza addirittura più compatta nonostante le dimensioni dell’auto siano cresciute (la lunghezza adesso arriva a 4,42 metri). Alle tante modifiche nell’abitacolo, reso più spazioso e dotato di un bagagliaio della capacita da 504 a 1.593 litri, la nuova Qashqai aggiunge una meccanica che sfrutta la piattaforma Cmf-C dell'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi. Un pianale modulare che ha consentito di migliorarne il comportamento stradale, beneficiando anche di una riduzione della massa di circa 60 chili rispetto al modello precedente.

Pronta e scattante

Il risultato è che, soprattutto scegliendo la versione più potente da 158 cavalli - offerta anche con la trazione integrale e il cambio automatico Xtronic - la Qashqai rivela una guida pronta e scattante, durante la quale si fanno apprezzare la reattività dello sterzo e l'architettura delle sospensioni affinata per assorbire in modo più efficace le asperità del fondo stradale, senza penalizzare la tenuta. Tutto questo garantendo, a detta del costruttore, consumi ed emissioni ridotti a 6,4 litri per fare 100 chilometri e 145 grammi per chilometro di CO2. E vantando prestazioni di tutto rispetto, con una velocità massima di 206 chilometri orari e una accelerazione 0-100 in 9,2 secondi.

Sicurezza da 5 stelle

A seconda delle versioni il crossover jap può contare fino a 5 modalità di marcia. Vanta inoltre una sicurezza ai massimi livelli, confermata dalle 5 stelle nei test dell’Euro NCAP, proponendo di serie già dalla versione entry level numerosi dispositivi di assistenza alla guida: come ad esempio l’intelligent cruise control e la frenata d’emergenza con rilevamento di pedoni e ciclisti nelle svolte. Mentre scegliendo le varianti top di gamma è compreso tra gli equipaggiamenti il sistema di guida semi autonoma ProPILOT con Navi-Link, capace tra le funzioni di leggere i segnali stradali per adeguare di conseguenza la velocità preimpostata, seguendo il flusso del traffico.

Un'auto che si può "mettere in tasca"

Completano la nuova Qashqai tutta una serie di dotazioni che mettono in luce l’anima tecnologica del modello: dai fari a Led con tecnologia Adaptive, alla strumentazione digitale e l’head up display più grande del segmento (10,8 pollici). Oltre a un sistema d’infotainment con schermo touch da 9 pollici, associato alle interfacce Apple CarPlay e Android Auto, che consente di “mettersi in tasca la vettura” controllando a distanza diverse funzioni di bordo tramite una specifica app.

Tag

Nissan  · Nissan Qashqai  · Qashqai  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

La Casa giapponese ha equipaggiato la vettura elettrica con un sistema sonoro che risponde alle nuove normative europee sulla sicurezza e avvisa i pedoni del suo passaggio

· di Angelo Berchicci

La Casa investirà nell'impianto britannico 1,4 miliardi di dollari assieme al partner Envision AESC per una gigafactory. Presto un inedito suv-coupé elettrico

· di Edoardo Nastri

La terza generazione del suv compatto giapponese fa il pieno di tecnologia grazie a piattaforma inedita e nuove tecnologie di bordo. Addio al diesel, arriva l'e-Power