Ultimo aggiornamento  24 ottobre 2021 04:25

Etcs, incidenti in calo in Europa (-17%).

Redazione ·

Il 2020, anche a causa delle restrizioni alla circolazione delle persone per combattere la diffusione della pandemia di Covid-19, ha visto un calo generalizzato degli incidenti stradali in Europa. I sinistri nel Vecchio continente sono stati il 17% in meno rispetto all’anno precedente. Questo si traduce in circa 4mila vite risparmiate sulla strada.

La conferma arrivata dal nuovo rapporto European Transport Safety Council, organizzazione indipendente con sede a Bruxelles che studia il fenomeno della incidentalità stradale con l'obiettivo di proporre soluzioni per il suo contenimento.

Vittime, la migliore è la Grecia

Nel periodo tra il 2010-2020 in Europa - sempre secondo il rapporto Etsc - la diminuzione delle vittime per incidente stradale è stata mediamente del 37%, con un risparmio di oltre 56mila vite (56.305 per la precisione) e di 156 miliardi di euro in costi sociali.

Tra i Paesi dell’Unione, tuttavia, solo la Grecia - con una riduzione del 54% - ha superato l’obiettivo europeo di dimezzare il numero delle vittime della strada entro il 2020. L’Italia e altri nove stati – Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Lituania, Portogallo, Slovenia, Spagna e Ungheria - hanno ottenuto una diminuzione di circa il 37%, in linea con la media continentale.

I Paesi nei quali, negli ultimi dieci anni, il progresso è risultato minore sono Paesi Bassi (-5%) e Regno Unito (-14%).

Serve risposta forte

“La sicurezza stradale – ha commentato Antonio Avenoso, Direttore Generale di Etsc - è un problema di salute pubblica. Il Covid ha ucciso 3 milioni e mezzo di persone nel mondo. Nell’ultimo decennio, almeno 13 milioni di persone sono morte sulle strade del nostro pianeta. La straordinaria e necessaria risposta globale alla pandemia di Covid ha mostrato come possono agire i responsabili politici e la società nel suo insieme quando molte persone lavorano per raggiungere un obiettivo comune. Possiamo applicare lo stesso principio alle sfide della sicurezza stradale? Ora più che mai l’Europa ha bisogno di una guida politica. Ogni utente della strada ha il diritto e la responsabilità di spostarsi senza rischiare la propria vita e quella degli altri. I rappresentanti politici hanno, dal canto loro, la responsabilità di costruire un sistema sicuro che aiuti a proteggere ognuno di noi”.

Tag

Etsc  · Europa  · Incidenti stradali  · Italia  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Il bilancio di fine anno di Polizia e Carabinieri conferma il crollo di sinistri, morti e feriti sulle strade d'Italia per effetto dell'emergenza Covid. Velocità e cellulare:...

· di Redazione

Il Consiglio Europeo per la Sicurezza dei Trasporti raccomanda standard più stringenti per il trasporto merci, responsabile di un quarto delle vittime della strada