Ultimo aggiornamento  20 settembre 2021 15:49

GM, presto due nuove fabbriche di batterie.

Redazione ·

Il presidente della General Motors Mark Reuss ha anticipato in una intervista alla Associated Press che il costruttore di Detroit prevede di annunciare la costruzione di altre due fabbriche di batterie negli Stati Uniti entro questa settimana. Il manager non ha fornito comunque dettagli ulteriori su dove gli sstabilimenti saranno situate e cosa produrranno.

Le fabbriche sarebbero in aggiunta a due impianti di celle a batteria che la società ha già previsto negli ultimi due anni, entrambi con l’obiettivo di aiutare ad aumentare la produzione. General Motors ha intenzione di lanciare 30 nuovi veicoli elettrici a livello globale entro il 2025, un terzo dei quali destinati ai mercati fuori dal Nord America, Europa compresa.

Strategia di prossimità

I due impianti in costruzione invierebbero celle a cinque fabbriche dove GM progetta di costruire veicoli elettrici. Gli impianti di assemblaggio delle auto a zero emissioni del marchio sono a Detroit-Hamtramck e Orion Township, Michigan, Spring Hill, Tennessee, Ingersoll, Ontario, e Ramos Arizpe, Messico. È probabile che i nuovi impianti di batterie siano realizzati vicini ad almeno alcune di queste fabbriche.

GM e il partner LG Energy Solution hanno già annunciato fabbriche di batterie a Lordstown, Ohio, vicino a Cleveland, e Spring Hill, Tennessee. La società sta investendo 2,3 miliardi di dollari per costruire ciascuna delle strutture. Lordstown dovrebbe aprire il prossimo anno e impiegare 1.100 lavoratori, mentre Spring Hill dovrebbe aprire nel 2023 e dare lavoro a 1.300 persone. È probabile che i nuovi impianti di batterie avranno numeri simili.

Tag

Auto Usa  · Europa  · General Motors  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Produrre in casa gli accumulatori o ricorrere a joint venture con aziende del settore? Le strade scelte dai costruttori sono molteplici, ecco alcuni esempi

· di Paolo Borgognone

Il costruttore di Detroit s'impegna a vendere per quella data solo veicoli a batteria e a utilizzare dal 2030 negli impianti Usa esclusivamente energia prodotta da fonti...