Ultimo aggiornamento  23 giugno 2021 09:44

Renault Arkana E-Tech, ibrida con grinta.

Angelo Berchicci ·

MILANO - Abbiamo guidato la nuova versione full hybrid E-Tech del suv-coupé Renault Arkana, che finora era offerto solo con alimentazione mild hybrid. Si tratta dello stesso powertrain già visto sull’omonima versione della Clio, un sistema sviluppato da Renault guardando alla sua esperienza in Formula 1, composto da due unità elettriche (una sola delle quali fornisce trazione alle ruote), abbinate a un quattro cilindri 1.6 benzina, per una potenza di sistema di 145 cavalli. La trasmissione automatica si basa su un sistema brevettato dalla Casa francese privo di frizione, e sotto il piano di carico troviamo una batteria da 1,2 kilowattora.

 Come tutti i sistemi full hybrid, anche quello della Arkana E-Tech non ha bisogno di essere collegato a colonnine o wall box, ma per la ricarica sfrutta il motore a benzina e la rigenerazione in frenata. Secondo la Casa questa configurazione consente al suv di segmento C (che ha dimensioni generose, 4,56 metri di lunghezza) di viaggiare in città con la sola trazione elettrica per l’80% del tempo, fino alla velocità massima di 75 chilometri orari, con una riduzione dei consumi in ciclo urbano fino al 40% rispetto a un motore benzina di potenza analoga.

Grande fluidità 

Nella gamma dell'Arkana (composta anche dal 1.3 TCe in versione da 140 e 160 cavalli) la E-Tech è la motorizzazione che privilegia la fluidità di marcia e la guida tranquilla. Non che l’auto non sia brillante: al contrario, l’aggravio di peso del sistema full hybrid è piuttosto contenuto (soli 100 chili in più), mentre i 200 newtonmetri del motore elettrico disponibili sin da subito permettono un buono spunto. Ma guidando in maniera allegra la trasmissione tende a ritardare (forse un po’ troppo) i cambi di marcia, con conseguente aumento dei consumi e della rumorosità.

Come tipico per un sistema full hybrid, il powertrain della Arkana E-Tech dà il meglio di sé guidando in souplesse, condizione in cui l’auto viaggia spesso a zero emissioni e, quando il motore a benzina entra in funzione, lo fa in maniera quasi impercettibile. Alimentazione elettrica ed endotermica sono perfettamente armonizzate e alla guida non si avvertono incertezze o vuoti, ma solo un’accelerazione costante e lineare, un’erogazione che rende l’Arkana E-Tech rilassante e parca in città.

Guarda ai consumi

Nel corso della nostra prova, circa 40 chilometri tra ciclo urbano ed extraurbano, abbiamo registrato un consumo di 20 chilometri/litro senza una guida particolarmente attenta, quindi un risultato corrispondente al dichiarato (20,4 chilometri/litro nel misto).

L’assetto è un compromesso riuscito tra comfort e agilità: assorbe bene le asperità (solo sulle sconnessioni molto pronunciate, come i dossi artificiali, la risposta è un po’ secca) ma permette all’Arkana di essere a suo agio anche tra le curve. Buona anche la messa a punto del freno, con il passaggio tra frenata rigenerativa e tradizionale che non comporta particolari problematiche di feeling con il pedale (un aspetto su cui a volte i competitori peccano).

Spazio in abbondanza

La piattaforma CMF-B su cui sorge la Renault Arkana - la stessa di Clio e Captur - permette di ospitare il sistema full hybrid E-Tech senza costringere a rinunce per quanto riguarda lo spazio a bordo. La presenza della batteria fa perdere solo 38 litri di volume per il bagagliaio (ora è di 480 litri, un valore che rimane in linea con quello delle concorrenti).

Nessun problema nei lunghi viaggi: lo spazio per le gambe dei passeggeri posteriori è abbondante, anche per chi siede al centro, nonostante la presenza del tunnel centrale, mentre lo spazio per la testa, in genere il punto debole dei suv-coupé, è superiore alla media: un passeggero alto 1,75 metri riesce ad avere circa 8 centimetri di tolleranza prima di sfiorare il tetto. La Renault Arkana E-Tech è già ordinabile, con prezzi che partono da 31.850 euro.

Tag

Arkana  · E-Tech  · Renault  · Renault Arkana  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Abbiamo provato il suv-coupé francese con il 1.3 TCe mild hybrid da 140 cavalli. Tanto spazio a bordo e ottimo comfort. Bene la qualità costruttiva così come i consumi