Ultimo aggiornamento  16 ottobre 2021 04:17

Il “sogno europeo” di Byd.

Redazione ·

Norvegia porta d’Europa. Almeno per il costruttore cinese - finanziato dal miliardario americano Warren Buffett - Byd. La Casa ha infatti annunciato la partenza dal porto di Shanghai dei primi 100 esemplari del suv Tang, destinati al mercato del Paese scandinavo. Complessivamente, entro la fine dell’anno, le vetture a ruote alte che arriveranno a Oslo saranno 1.500. Nell’annunciare la spedizione, i responsabili di Byd hanno parlato di “inizio del sogno europeo”, confermando l’intenzione di espandersi presto anche in tutto il resto del Continente. 

Nuova batteria 

Il Tang verrà venduto in Norvegia al prezzo di attacco di 599.900 corone, corrispondenti a circa 59.500 euro, prezzo che dovrebbe conservare più o meno inalterato anche negli altri Paesi. La caratteristica principale dell’auto a ruote alte è la nuova batteria Balde da 86,4 chilowattora, molto più ridotta negli ingombri rispetto a quelle della concorrenza, in grado di garantire al suv una autonomia di oltre 500 chilometri e uno spunto in accelerazione da 0 a 100 all’ora in 4,6 secondi. 

Nelle intenzioni di Byd c’è il progetto di importare in Europa soltanto mezzi a zero emissioni, strategia supportata dal fatto di avere già nel Vecchio continente un discreto mercato per i propri autobus elettrici. 

Concorrenza cinese 

Byd non è la prima start up cinese a pensare allo sbarco in Europa, sempre partendo dalla Norvegia, dove i veicoli elettrici dominano da anni nelle vendite. Xpeng ha iniziato da qualche mese la consegna del suv a batteria G3 e conta di poter mettere in vetrina, entro la fine dell’anno, anche la berlina P7. 

Nio sta seguendo la medesima strategia e prevede di iniziare in settembre la consegna del suv ES8, mentre nel 2022 dovrebbe essere il turno della berlina ET7. Il costruttore ha anche intenzione di aprire, probabilmente nel terzo trimestre di quest'anno una “Nio House” a Oslo, con l’obiettivo di farne la base per la conquista di altri mercati europei. 

Tag

BYD  · Nio  · Norvegia  · Tang  · Xpeng  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Secondo indiscrezioni, il costruttore Usa si rifornirebbe dal 2022 di accumulatori cinesi “a lama”, adatti alle vetture compatte come la "piccola" in arrivo

· di Redazione

Il costruttore cinese nel 2020 ha registrato maggiori profitti del 162%, nonostante le vendite di auto nel Paese siano scese del 7,5%. E nel 2021 è partito a tutto gas

· di Valerio Antonini

Il marchio elettrico cinese aggiorna il sistema X Pilot con la funzione di navigazione che in automatico cambia corsia, passa il casello, evita traffico e pericoli. Aggiornamento...