Ultimo aggiornamento  28 novembre 2021 18:34

Il Tokyo Motor Show riparte nel 2023.

Redazione ·

La prossima edizione de Tokyo Motor Show si terrà nel 2023 e sarà totalmente incentrata sui temi del “green" e del digitale.

Lo ha annunciato nel corso di una conferenza stampa, il presidente di Toyota e della Japan Automobile Manufacturers Association, Akio Toyoda che ha detto: “Il tema scelto per la prossima edizione dell’evento rappresenta un messaggio forte a sostegno della direzione presa dal Paese verso l'obiettivo di ridurre le emissioni entro il 2050. L'industria automobilistica accoglie con favore la nuova strategia di crescita economica del governo che prevede, tra le altre cose, l'installazione di 30mila stazioni di ricarica rapida e l'aumento di sei volte del numero di stazioni di idrogeno per i veicoli elettrificati, tema questo centrale nel prossimo Motor Show". 

Cancellazione dolorosa

Il Tokyo Motor Show si tiene con cadenza biennale a partire dal 1954 e da allora non era mai accaduto che una edizione fosse cancellata. Circa un mese fa era stato invece annunciato che quella di quest'anno, prevista tra il 20 e il 31 ottobre, non si sarebbe potuta svolgere a causa del perdurare della crisi sanitaria globale dovuta al coronavirus. La stessa Jama aveva confermato in tale occasione che non avrebbe organizzato l'evento in forma digitale, ma avrebbe atteso di poterlo fare nella maniera più tradizionale. 

Nel 2019, subito prima della diffusione della pandemia che ha di fatto impedito lo svolgimento di tutte le attività fieristiche del settore automobilistico in ogni angolo del mondo, l'evento dedicato alle quattro ruote della capitale giapponese aveva registrato oltre 1 milione e 330mila visitatori. 

Tag

Akyo Toyoda  · Giappone  · Tokyo Motor Show  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Confermata la 99esima edizione del salone belga, in programma dal 14 al 23 gennaio. Tra i sicuri presenti Stellantis e Bmw, no da Volkswagen, Volvo e Mazda

· di Luca Gaietta

La decisione è stata presa dalla Japan Automobile Manufacturers in seguito all'aumento di casi di infezione da coronavirus nel Paese. Non si farà neppure in forma digitale