Ultimo aggiornamento  18 ottobre 2021 23:51

Usato, a maggio mercato a -3,2%.

Redazione ·

Bilancio difficile anche a maggio per il mercato dell’auto usata nel nostro Paese, secondo i dati riportati nell’ultimo bollettino mensile “Auto-Trend”, l’analisi statistica realizzata dall’Automobile Club d’Italia sui dati del PRA, consultabile sul sito www.aci.it. I passaggi di proprietà delle autovetture al netto dalle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale) hanno registrato una variazione mensile negativa del 3,2% rispetto a maggio 2019. Il 2020, come è noto, non viene preso in considerazione a causa delle restrizione per la pandemia di Covid-19. 

Proprio le minivolture hanno invece subito un calo molto significativo, pari al 22,2% - sempre rispetto allo stesso mese del 2019 - indice di un crescente ricorso alle compravendite effettuate senza l’intermediazione di un concessionario.

Meglio del nuovo 

Anche nel mese di maggio 2021 il mercato dell’auto usata ha nettamente sopravanzato quello del nuovo: per ogni 100 autovetture nuove, a maggio ne sono state vendute 173 di seconda mano. (169 ogni 100 nei primi 5 mesi dell’anno).

Per quanto concerne le alimentazioni, nell’usato prevalgono ancora quelle tradizionali (diesel e benzina), anche se la quota dell’ibrido a benzina comincia a prendere consistenza (1,9%). Le auto diesel primeggiano nelle minivolture (56,9%).

Due ruote ok 

Nuova forte accelerazione a maggio per i passaggi di proprietà dei motocicli, a conferma del trend positivo che sta vivendo il comparto: le 77.764 pratiche di trasferimento presentate al Pra rappresentano una crescita del 33,6% rispetto allo stesso mese 2019.

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Dicembre (-5,2%) conferma il trend negativo per l'auto. Negli ultimi 12 mesi vendute 186 auto di seconda mano per ogni 100 nuove. Crescono, ma con numeri bassi, le più ecologiche