Ultimo aggiornamento  28 gennaio 2023 04:45

Eraid, 1.000 chilometri in elettrico.

Redazione ·

È tutto pronto per Eraid, il tour di 1.000 chilometri non competitivo per l’Italia a bordo di vetture elettriche, in programma dal 10 al 14 giugno, con partenza dall’autodromo di Monza, passando per l’Appenino tosco-emiliano e il Chianti fino a Siena, per poi terminare il percorso in Versilia a Pietrasanta (in provincia di Lucca).

Il piacere di viaggiare in elettrico

L'evento, patrocinato da Enit (Agenzia Nazionale del Turismo), ha come obiettivo unire il piacere di un viaggio sulle strade italiane, con sosta in alcuni dei centri storici più belli del nostro Paese, a quello di guidare una vettura a batteria, per dire addio all'ansia da ricarica e dimostrare che queste vetture possono essere utilizzate anche per turismo, e non solo in ambito urbano. 

Il programma

Le auto elettriche saranno guidate da giornalisti di diverse testate (all'evento parteciperà anche un equipaggio de l'Automobile), youtuber e addetti ai lavori, provenienti sia del mondo dell’automotive che da quello tech. Il meccanismo sarà simile a quello di una gara di regolarità, ma senza velleità competitive: si seguirà il percorso basandosi su un road book digitale. Vincerà l'equipaggio che nei 4 giorni di tour avrà guidato nel modo più efficiente.

Tutto inizierà giovedì 10 giugno negli spazi della prima edizione del MIMO, Milano Monza Open-Air Motor Show (10/13 giugno). Venerdì 11 alle 14:30 partirà la prima delle 4 tappe: ci si sposterà dal centro storico di Milano (dove si svolgeranno le verifiche tecniche e il briefing degli equipaggi) alla volta dell'Autodromo Nazionale di Monza. Qui le auto completeranno un giro di pista (compresa la storica "sopraelevata"), per poi fare rotta verso la bassa padana fino a Varano de’ Melegari (Parma). In ogni momento, la “data room” organizzata dal partner Targa Telematics terrà sotto controllo tutte le vetture partecipanti: posizione, andatura, consumi, carica della batteria, tempi di guida.

La “Dallara Academy”, principale polo didattico della Motor Valley emiliana, accoglierà il gruppo di Eraid nella mattinata successiva di sabato 12. Dopo la visita, si partirà alla volta della pianura parmense e modenese, verso lo stabilimento Ferrari, per poi affrontare i passaggi più evocativi dell’Appennino tosco-emiliano in direzione Pistoia e la sua piazza del Duomo. Domenica 13 giugno, dopo una digressione nel Mugello, si punterà verso l’eremo di Camaldoli e piazza Grande di Arezzo, sede di uno dei 27 checkpoint di Eraid.

Successivamente, rotta verso la Valdichiana per sbucare in un’altra icona del Rinascimento, Piazza Grande di Montepulciano. Il traguardo della terza giornata è fissato nel cuore di Siena, Piazza del Campo. Nella notte ogni equipaggio ricaricherà la propria vettura elettrica in vista dell'ultima tappa. Lunedì 14, superato il castello di Monteriggioni, l’obiettivo sarà Piazza dei Miracoli a Pisa dove, ai piedi della torre pendente, vi sarà uno degli ultimi checkpoint. Da Pisa a Lucca e da lì attraverso la Garfagnana, con le cave di Marmo di Carrara ai lati, diretti a Pietrasanta e verso l’arrivo sulle spiagge della Versilia, dove verrà percorso l'ultimo dei 1.000 chilometri a zero emissioni.

Italo sponsor di Eraid

La società ferroviaria Italo, sensibile ai temi ambientali, ha stretto una sponsorship completamente green con Eraid. "I nostri treni, costruiti con il 98% di materiali riciclabili, e le auto a propulsione elettrica condividono la stessa attenzione per l’ambiente", sostiene Marco De Angelis, direttore vendite di Italo. “Eraid perciò rappresenta un evento speciale per il mondo dei motori, che coniuga sostenibilità e passione per l’automobilismo, in uno scenario unico come i territori attraversati dalle vetture partecipanti”.

Tag

Auto Elettrica  · Auto elettriche  · Enit  · Eraid  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

La nuova moda tecnologica del mondo dell'auto a zero emissioni è rappresentata dagli schermi immersivi. Unici quelli delle ammiraglie Lucid Air e Mercedes EQS

· di Edoardo Nastri

Tesla Model S Plaid+, Mercedes EQS e Audi A6 e-tron. Tre ammiraglie dotate di super batterie per percorrenze che superano i 700 chilometri con un solo pieno