Ultimo aggiornamento  15 ottobre 2021 22:08

La campagna ACI #Rispettiamoci al Giro.

Redazione ·

L'Automobile Club d’Italia torna sulle strade del 104° Giro d’Italia – in programma dall’8 al 30 maggio - con la nuova campagna di educazione stradale #Rispettiamoci. Ogni giorno, nel corso delle dirette Rai per la gara, sarà trasmesso lo spot dell’iniziativa col messaggio “Insieme, sulla stessa strada”, che invita automobilisti, ciclisti e pedoni a un “patto di condivisione” degli spazi in cui muoversi, basato sul rispetto reciproco delle regole, in un circolo virtuoso di attenzione e educazione.

L’hashtag #Rispettiamoci identificherà migliaia di post, tweet e messaggi Instagram per la mobilità responsabile condivisi sui profili social del club, contando di ripetere i grandi numeri registrati nella edizione di due anni fa con oltre 30 milioni di spettatori raggiunti, 17 milioni di visualizzazioni online e 7 di contatti che attraverso Facebook, Twitter e Instagram.

Tante iniziative

ACI, partner istituzionale della manifestazione, colorerà le 21 tappe della corsa rosa con tante altre iniziative, individuate per sensibilizzare alla sicurezza stradale e sostenere dal punto di vista della promozione turistica i territori attraversati: i bambini delle scuole primarie saranno i protagonisti del progetto “Disegna la tua strada sicura”, al via il 6 maggio in occasione della Giornata Europa della Sicurezza Stradale mentre il video “TrasportACI Sicuri” richiamerà l’attenzione dei più piccoli  sul corretto utilizzo del seggiolino e delle cinture di sicurezza.

Inoltre in ognuno dei luoghi di partenza o arrivo di tappa, l’Automobile Club diffonderà i video “Panorami d’Italia”, incoraggiando il turismo locale e preannunciando l’arrivo del Giro sul territorio.

8 video per la campagna online

Online e sui social, ACI pubblicherà 8 video pillole, studiate per ribadire l’importanza di alcune regole basilari per automobilisti, pedoni e ciclisti: rispetto di tutti per tutti; al volante attenzione a bici e pedoni, soprattutto di notte e in condizioni di scarsa visibilità; non sorpassare veicoli in prossimità degli attraversamenti pedonali; non sostare su piste ciclabili, marciapiedi e strisce; in auto come a piedi, non distrarti con lo smartphone; rallenta nei cambi di direzione per la possibile presenza di pedoni e ciclisti; presta attenzione prima di aprire lo sportello; in bici, soprattutto di notte, renditi sempre ben visibile.

Attenzione all’ambiente

Una mobilità sicura deve essere sostenibile anche per l’ambiente e per questo l’Automobile Club d’Italia è partner pure del Giro-E: il logo ACI identifica la maglia rossa del leader della classifica di regolarità nella manifestazione che vede protagoniste le biciclette a pedalata assistita.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

In occasione della partenza della edizione 104 della "Corsa rosa", riproponiamo un viaggio attraverso la storia delle ammiraglie che hanno accompagnato i grandi campioni