Ultimo aggiornamento  11 maggio 2021 03:03

Nio vuole lo sbarco in Europa.

Paolo Odinzov ·

Il produttore cinese di veicoli elettrici in Nio intende sbarcare in Europa nella seconda metà di quest'anno, puntando per il successo delle sue auto "sull'elevato grado di consapevolezza della protezione ambientale e della sostenibilità che i consumatori hanno nei diversi mercati del Continente". A dirlo è il vice presidente del marchio Hui Zhang il quale ha confermato che presto verrà presa una decisone su quali modelli commercializzare da noi, utilizzando come paese d’ingresso per la distribuzione la Norvegia.

Una gamma che va dai suv alle berline

Nio, che ha già una presenza operativa in Europa con un sito di ingegneria a Oxford e un centro di design globale a Monaco, dispone al momento nella gamma dei suv ES6 ed ES8 e del crossover EC6 che è l'auto più apprezzata della categoria in Cina, dove ha superato nelle vendite persino la Bmw X4. Oltre a queste, ha appena presentato la berlina ET7 che vanta tra le caratteristiche l’impiego di una batteria allo stato solido che le consente circa mille chilometri di autonomia.

Un'app per l'e-commerce

Proprio la ET7 secondo Zhang potrebbe essere la prima a venire commercializzata nei nostri mercati, sfruttando un’app dedicata di e-commerce, che in Cina ha già più di 1,4 milioni di download e più di 200mila utenti attivi ogni giorno.

Ma l’azienda è consapevole che in Europa “il cliente ha ancora bisogno di toccare, vedere e testare l'auto”, e non è quindi da escludere la creazione di una rete di rivenditori fisici nei quali intende anche installare le sue stazioni rapide per il cambio delle batterie, capaci di sostituire all’occorrenza fino a 312 accumulatori al giorno.

Tag

Auto Elettrica  · Nio  · Nio China  · Norvegia  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

L'azienda cinese presenta la sua berlina elettrica top di gamma. Sarà la prima a usare una batteria allo stato solido nel 2022, per un'autonomia di 1000 chilometri