Ultimo aggiornamento  05 dicembre 2022 20:10

Fulminea, elettrica da record.

Luca Gaietta ·

Si chiama Fulminea la nuova hypercar elettrica sviluppata e prodotta dalla società Automobili Estrema, aperta nel 2020 dall’imprenditore Gianfranco Pizzuto, co-fondatore e finanziatore, nel 2007, di Fisker Automotive. Un nome che racconta già molto dell'auto, visto che si tratta di una vettura capace, secondo quanto dichiarato dal costruttore, di accelerare da 0 a 320 chilometri orari in meno di 10 secondi.

Fulminea verrà presentata ufficialmente il 13 maggio al Museo dell'Automobile di Torino e arriverà sul mercato nella seconda metà del 2023, disponibile in sole 61 unità, messe in vendita al prezzo di circa 2 milioni di euro ciascuna.

520 chilometri di autonomia 

A spingere Fulminea è una propulsione con 4 motori elettrici che sviluppa in totale 1,5 milliwatt (2.040 cavalli), alimentata da un pacco batteria "ibrido", composto da celle allo stato solido e supercondensatori, della capacità di 100 chilowattora. Un sistema che consente alla vettura un’autonomia - secondo il ciclo Wltp - di 520 chilometri.

Nasce nella "Terra dei Motori"

Fulminea verrà costruita in un apposito stabilimento realizzato vicino Modena, nella Motor Valley emiliana. Per Automobili Estrema si tratta della prima auto di produzione e rappresenta un lasciapassare con cui entrare nel mondo della mobilità elettrica da protagonista, proponendo una vettura che ha tutte le caratteristiche di una racing car: a cominciare dalle elevate prestazioni, fino ai materiali ultraleggeri con cui è realizzata che hanno permesso di contenerne il peso in soli 1.500 chili.

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Potenti, esclusive, con prezzi spesso a sei zeri e nomi che rispondono a Ferrari, McLaren, Bugatti e Pagani. Ecco quante ne sono state consegnate nel 2020

· di Luca Gaietta

Svelata la T.50s della scuderia britannica dedicata al pilota austriaco scomparso nel 2019. Solo 25 esemplari, ha un motore da 725 cavalli e costa 3,6 milioni di euro