Ultimo aggiornamento  15 giugno 2021 15:42

Kimera, torna la Lancia 037 (VIDEO).

Paolo Odinzov ·

Torna la mitica Lancia 037, ultima vettura a trazione posteriore a vincere nella stagione 1983 un Campionato del Mondo Rally.

A realizzare una edizione in chiave moderna della sportiva italiana, chiamata EVO37, è stata l’azienda di Cuneo Kimera Automobili, fondata nel 2020 da Luca Betti: ex pilota, secondo classificato nel Campionato Europeo Rally del 2011.

Progettata con ex ingegneri Lancia

La Kimera EVO37 reinterpreta nell'aspetto e nella impostazione meccanica il modello cui è ispirata. Ed è stata progettata sotto la direzione di alcuni ex ingegneri Lancia che hanno partecipato alla realizzazione della 037: tra questi Claudio Lombardi che ha lavorato al motore 4 cilindri sovralimentato della vettura, prodotta dalla Casa torinese da 1982 al 1983 in 262 esemplari, dei quali 200 necessari alla omologazione del modello nel Gruppo B.

Un bolide da 550 cavalli

Anche la Kimera EVO37, la cui presentazione ufficiale è prevista il 22 maggio, verrà realizzata con il contagocce, si parla di 37 unità vendute con un listino intorno ai 500mila euro. Stando alle poche informazioni che si hanno al momento, utilizzerà un motore 2.0 litri sovralimentato con turbocompressore e compressore meccanico, in grado di produrre 550 cavalli (oltre 300 in più rispetto alla 037 all'originale da rally), associato a un cambio manuale, oppure a una trasmissione sequenziale opzionale.

Peso piuma

Almeno sulla carta le prestazioni della Kimera EVO37 dovrebbero essere da primato. L’impiego nella costruzione di materiali ultra leggeri, quali carbonio e alluminio, consentirà infatti alla vettura una massa totale di soli 950 chili e un conseguente rapporto peso/potenza di 579 cavalli per tonnellata, ovvero circa 7 cavalli in più di una McLaren 765LT. Per i più esigenti potrebbe poi essere disponibile anche una edizione speciale a trazione integrale.

Tag

Kimera Auto  · Kimera EVO37  · Lancia 037  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Pubblicate nuove foto della vettura prodotta dall'azienda di Cuneo, ispirata alla mitica Lancia 037. Allo sviluppo ha partecipato anche il team artefice dell'auto da rally

· di Massimo Tiberi

Dopo anni di dominio nel mondiale Rally, il marchio italiano conquista il titolo nel 1983 ancora una volta con una trazione posteriore. Oggi un esemplare vale anche 250mila euro