Ultimo aggiornamento  04 dicembre 2021 08:23

Baltasar, un'elettrica che ama i cordoli.

Valerio Antonini ·

Baltasar, giovane marchio spagnolo con sede a Barcellona, ha presentato sotto forma di prototipo la Revolt: hypercar biposto completamente elettrica, costruita secondo le normative europee per l’omologazione stradale, ma che rispetta anche tutti i canoni regolamentari imposti dalla Fia per andare sui circuiti.  

Sicurezza da Formula 1 

Come nelle vetture da gara, l’abitacolo è pensato per offrire la massima sicurezza agli occupanti, a partire dalla struttura in carbonio che avvolge i sedili di guidatore e passeggero. La testa è protetta da una sorta di Halo come quello delle vetture di Formula 1 e le cinture di sicurezza hanno 6 punti di aggancio.

Da 0 a 100 in 2,5 secondi

Alla stregua di una monoposto da competizione con propulsore termico, la Revolt pesa appena 770 chili, grazie soprattutto alla scocca in fibra di carbonio con parti in alluminio e kevlar. A spingerla sono 2 motori elettrici indipendenti con un controllo dinamico della trazione (che è posteriore), montati in posizione centrale e in grado di erogare complessivamente 368 chilowatt (500 cavalli). Quanti bastano secondo Baltasar a far accelerare la vettura da 0 a 100 chilometri orari in appena 2.5 secondi.

600 chilometri di autonomia

Ad alimentare la spagnola è una batteria da 700 Volt realizzata dalla Millor Battery, altra azienda catalana, che permette un’autonomia dichiarata di 600 chilometri su strada e 40 minuti su pista.

Handling da racing

Le sospensioni hanno un doppio braccio oscillante in alluminio aeronautico con barre antirollio. Gli ammortizzatori da corsa sono a 4 vie regolabili. Le differenti modalità di guida (Eco, Practice, Race, Qualy) si selezionano direttamente dalla pulsantiera del volante sportivo rimovibile. La configurazione è aperta a modifiche e interventi esterni per cambiare l’assetto a seconda dei diversi tracciati.  

Già ordinabile

La Revolt sarà disponibile dal secondo semestre di quest’anno ed è già ordinabile sul sito ufficiale della Baltasar con un anticipo minimo di mille euro. Il prezzo finale dell'auto non è però per tutte le tasche visto che parte da 230mila euro.  

Tag

Auto Elettrica  · Baltasar  · F1  · FIA  · Revolt  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Potenti, esclusive, con prezzi spesso a sei zeri e nomi che rispondono a Ferrari, McLaren, Bugatti e Pagani. Ecco quante ne sono state consegnate nel 2020